Imola. Le truffe agli anziani diventano sempre più strane per convincerli a dare soldi. La Cgil informa che l11 dicembre “si è verificata una truffa ai danni di un'anziana che ha chiamato i nostri uffici per metterci al corrente dell'accaduto. Un uomo, spacciandosi in modo ingannevole per un volontario della Cgil, nel consegnarle un pacco dono per le vedove le ha chiesto in cambio una somma di denaro. La donna in un primo momento ha accettato l'offerta, ma quando ha intuito che poteva trattarsi di un raggiro ha chiesto di riavere indietro i soldi ma a quel punto l'uomo è scappato con il denaro”.

La Camera del lavoro ricorda a tutti che “nessun volontario della Cgil e dello Spi ha l'incarico di riscuotere a domicilio somme di denaro e invita a non consegnare mai soldi ad estranei che si presentano spacciandosi per volontari del sindacato o funzionari di altre società. Invitiamo pertanto a prestare la massima attenzione. Se si verificano casi sospetti, occorre segnalare immediatamente l'accaduto alle autorità competenti, chiamando il 112 o il 113”.