Castel San Pietro (Bo). Venerdì 14 dicembre, al teatro Cassero alle 21, si esibiranno due eccellenze del panorama musicale internazionale, Ramin Bahrami al piano e Massimo Mercelli al flauto, con Bach Sanssouci, una scelta di brani tratti dal loro ultimo Cd “Bach Sanssouci” uscito per Decca. Un originale repertorio basato principalmente in una serie di sonate di Johann Sebastian Bach e del figlio Carl Philipp Emanuel.

Ramin Bahrami, pianista iraniano considerato, a livello internazionale, uno tra i più importanti interpreti bachiani contemporanei, e Massimo Mercelli, flautista che a soli diciannove anni divenne primo flauto al Teatro La Fenice di Venezia, collaborano da anni su vari progetti musicali. In occasione dell'uscita della loro ultima fatica Bach Sanssouci, pubblicato da Decca, Rai 5 gli ha dedicato una serie di 5 documentati. Bach Sanssouci è una raccolta di sofisticati brani di Johann Sebastian Bach e Carl Philipp Emanuel Bach, tutti suonati con pianoforte e flauto, autentici strumenti del mestiere dei due musicisti.

E soltanto di pianoforte e flauto si comporrà l'accurato programma scelto per Castel San Pietro, che si compone di vere e proprie chicche. Tra queste, una Fuga dall'Offerta Musicale di Bach, una raccolta di brani tra le più complesse della storia della musica, una vetta compositiva. Basata su un tema ideato dal Re di Prussia in persona, flautista dilettante e tutt'altro che sprovveduto, l'offerta musicale si struttura come una complicatissima sequenza di fughe, canone, sonate e ricercari, le cui scelte sono state spesso comparate agli artifici retorici. Insomma, un gioiello di matematica, musica e filosofia.