Imola. “Note a Palazzo” è il titolo del nuovo progetto artistico che, a partire dal 19 gennaio, illuminerà la scena del Palazzo Sersanti. Per l'inaugurazione sul palco si esibiranno Raffaello Bellavista (pianoforte e voce) e Michele Soglia (marimba), per un programma che attraversa i secoli, i generi e gli stili. Un duo originale, formato dallo strumento più diffuso e popolare al mondo, il pianoforte, e uno strumento dal suono affascinante ma per contro raramente destinato alle luci della ribalta: la marimba. Per di più il pianista è anche cantante lirico e la sua voce baritonale va talvolta a contrappuntare la “voce” della marimba, a dar vita a una mescolanza timbrica dalle sfumature ambrate e davvero inedita.

La serata si aprirà con il pianoforte solo sulle celebri note mozartiane di “Ah! Vous, dirai-je, Maman”, brano composto da 12 variazioni sul tema di una celebre canzone popolare francese.
Seguirà una composizione molto suggestiva per solo marimba di Emanuel Séjourné, brillante percussionista e compositore francese contemporaneo che ha vinto svariati premi di composizione per l'originalità del suo linguaggio. Dopo essersi presentati singolarmente, i due concertisti uniranno
le forze (e gli strumenti) per proporre il primo brano della serata scritto per marimba e pianoforte, il
terzo movimento del Concerto per pianoforte e marimba dello stesso Séjourné, caratterizzato da
un'atmosfera molto suggestiva e da una ritmica incalzante che innerva l'intera composizione. Quindi
un interessante arrangiamento per marimba e voce baritonale di una celebre aria tratte dalle Nozze
di Figaro di Mozart, “Se vuoi ballare, signor Contino”. In questa situazione l'intera sala si trasformerà in una sorta di palcoscenico in divenire, con il maestro Soglia che svolgerà la parte
orchestrale mentre il baritono Raffaello Bellavista animerà la platea interpretando quest'aria cosi
coinvolgente. La serata si chiuderà con l'esecuzione del Concerto per pianoforte e marimba di Eric
Ewazen.
L'iniziativa è promossa dal Circolo Sersanti attivo in città dal 1930.

La prevendita
Per assistere allo spttacolo si consiglia la prevendita: Circolo Sersanti, piazza Giacomo Matteotti 8 – Imola – Tel. 0542.22207 (ore 14 -20) – circolosersantiimola@gmail.com. Costo: posto unico 20 euro.

Michele Soglia
Michele Soglia, percussionista e batterista classe 1989, dopo il diploma di maturità, prosegue gli studi conseguendo con il massimo dei voti sia il diploma accademico di primo livello che la laurea in strumenti a percussione sotto la guida del M° Daniele Sabatani presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena. Parallelamente al percorso di studi accademico si è sempre esibito in varie formazioni musicali, e vari generi, come batterista.
Negli anni ha preso parte a vari tour in nord-europa tra cui paesi come Francia, Svizzera, Germania, Austria e Croazia in qualità di timpanista e percussionista. Ha inoltre suonato in vari teatri italiani, tra cui, il Teatro “Lingotto” di Torino, dove, in qualità di percussionista, si è esibito nella Sinfonia del film “Harry Potter” la quale ha riscosso un ampio successo.
Ha collaborato con le Edizioni Fabbri RCS (Rizzoli Corriere della Sera) alla realizzazione di un DVD didattico sugli Strumenti a Percussione allegato al libro di testo per le Scuole Medie Statali “RITMO!. Ha preso parte a svariati corsi con artisti internazionali come: George Kollias, Francesco Paoli, Raphael Saini, James Payne, Marco Pacassoni, Filippo Lattanzi, Ivan Mancinelli, Saverio Tasca, Juan Halamo, Paolo Cimmino, Flo Mounier, Eric Sammut e Max Govoni. Dal 2014 milita nel gruppo Mourn in Silence, band imolese black simphonic metal. Dal 2015 ricopre la carica di docente di strumenti a percussioni nella scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale D.Milani di Massa Carrara e nella scuola privata di Faenza (RA) S. Umiltà. Continua inoltre ad insegnare batteria nelle scuole comunali del circondario di Casola Valsenio, Imola e Palazzuolo sul Senio. Dal 2017 con il M°Raffaello Bellavista ha formato un duo Marimba- Pianoforte.

Raffaello Bellavista
Raffaello Bellavista classe 1992, si sta affermando come uno dei giovani talenti del panorama italiano coniugando una solida base accademica con una visione eclettica della musica colta.
Consegue cum laude il diploma accademico di primo livello in pianoforte presso l'istituto di alta formazione musicale G. Lettimi di Rimini sotto la guida del M. Enrico Meyer e con il massimo dei voti il biennio accademico di secondo livello presso Conservatorio Bruno Maderna di Cesena sotto la guida del M. Luigi Tanganelli. Attualmente si sta perfezionando con il pianista Roberto Cappello presso l'accademia del ridotto (PV).
Ha ottenuto riconoscimenti presso istituzioni musicali e concorsi pianistici: borsa di studio riservata ai migliori diplomati dell'istituto Lettimi di Rimini, primo premio nel concorso nazionale città di Camerino, primo premio nel concorso internazionale di Agliè presieduto da Nelson delle Vigne, secondi e terzi premi e menzioni nei concorsi: Città di Cesenatico, nuova coppa pianisti di Osimo, città di Albenga, città di Spoleto, Riviera della Versilia, Cortemia, Ibla.
Ha preso parte a corsi di perfezionamento pianistico tenuti dai Maestri Daniel Rivera, Pier Narciso Masi, Riccardo Risaliti, Lilya Zilberstein, Adolfo Bueso Casasus, Antonio di Cristofano, Siavush Gadjiev, Costantino Mastroprimiano, Benedetto Lupo.
Ha approfondito lo studio della musica da camera seguendo le masterclass di Paolo Chiavacci, Francesco di Rosa e lo studio dell'improvvisazione seguendo masterclass tenute dai Maestri Stefano Battaglia, Fabrizio Puglisi, Federico Lechner, Carlo Guaitoli, Massimiliano Rocchetta. Ha tenuto concerti presso importanti festival e teatri italiani esibendosi per personalità come il cardinale Ersilio Tonini, Luigi Berlinguer. In veste di cantante viene avviato allo studio dal baritono Maurizio Leoni per poi proseguire la formazione accademica con il basso Giacomo Prestia.
Si è esibito con l'orchestra Verdi di Milano diretta dal M. John Axelrod, sue performance sono state trasmesse dalla Rai. Ha redatto pubblicazioni per il libro annuale della sagra musicale malatestiana di Rimini.
Interessato all'opera di divulgazione musicale ed impegnato sotto vari aspetti in opere filantropiche e di interesse culturale è membro del comitato scientifico della fondazione e associazione I Naldi- Gli Spada (La memoria storica di Brighella) presieduta dal Cardinale Silvestrini, membro del consiglio della Round Table di Forlì e direttore artistico del festival Suoni e Parole un simposio informale tra le pietre di luna che si tiene ogni anno a fine estate a Brisighella all'interno di una grotta.
Parallelamente ai canonici recital da pianista e baritono particolare attenzione da parte di pubblico e direttori artistici sta riscuotendo il duo Bellavista-Soglia gruppo cameristico composto da pianoforte e marimba ed il format Raffaello Bellavista pianista e baritono dove le capacità pianistiche si uniscono con quelle da baritono in uno spettacolo volto a riscoprire in chiave colta la musica partenopea del Novecento.