Imola. I tanti appassionati delle due ruote si aspettavano il campionato mondiale di Motocross il prossimo settembre come quest'anno (29 e 30) con un leggero anticipo nel 2019 al 21-22 settembre come da iniziale calendario provvisorio comunicato tempo fa. Sarebbe stato uno spostamento migliorativo, seppur di pochi giorni ,per un appuntamento che quest'anno ha raccolto circa 30mila spettatori con una perdita consistente dovuta in particolare ai costi di realizzazione della pista e agli spostamenti di terra necessari.

Proprio il 20 dicembre, invece, è arrivata la data che nessuno si aspettava, ovvero il 17 e 18 agosto 2019, sempre provvisoria ma che cadrebbe in un periodo piuttosto “morto” sia per gli imolesi che di solito disertano la città nella settimana della festa di San Cassiano e di Ferragosto e per i molti italiani in vacanza al mare. Forse potrebbero venire a Imola una parte di stranieri in vacanza nel nostro Paese di stanza nella Riviera romagnola, ma il saldo degli spettatori sarebbe assai probabilmente negativo mentre l'obiettivo era un aumento e un miglioramento consistente per coprire meglio i costi.

Di conseguenza dall'autodromo si premurano di far sapere che “in riferimento alla pubblicazione sul sito ufficiale della Mxgp di un cambio di data del Gp Italia Mondiale Motocross a Imola, previsto in data 21-22 settembre ed ora schedulato il 17-18 agosto, Formula Imola tiene precisare che non è stato ancora raggiunto un accordo per tale spostamento e che la richiesta fatta da Youthstream, promotrice del Mondiale Mxgp, è al vaglio della società che, in accordo con il socio unico Con.Ami e l'Amministrazione Comunale, fornirà nei tempi opportuni una risposta dopo un'attenta e precisa valutazione”.

Dunque lo spostamento è ancora provvisorio e suscettibile di cambiamenti ma pare di capire che Imola, pur sede del Gp di Italia, non sia in cima alle priorità della Fim che deve approvare il calendario definitivo all'inizio dell'anno che sta per arrivare.

(m.m.)