Imola. “La madre degli stupidi è sempre incinta”, anche alla vigilia di Natale. In pieno centro storico, in piazza Matteotti nella notte fra il 23 e 24 dicembre qualche stupido ha fissato dei volantini con il volto del leader della Lega Matteo Salvini apparso su volantini appesi all'abete e all'orsacchiotto a testa in giù e con sotto scritto “L'appeso”.

L'episodio è stato segnalato verso le 9.30 del 24 dicembre ai carabinieri da un cittadino. I militari dell'Arma hanno provveduto a rimuovere e acquisire i volantini che non riportavano alcuna scritta o rivendicazione.

Ovviamente è arrivata subito ed è stata molto dura la condanna degli esponenti locali del Carroccio. “Alla vigilia di Natale registriamo l'ennesimo oltraggio ai danni del ministro dell'Interno – scrivono Marco Casalini, segretario Lega Imola, Daniele Marchetti, consigliere regionale Lega e Simone Carapia, capogruppo del consiglio comunale Lega, che chiedono – alle autorità di fare il possibile per individuare i responsabili”.

“Evidentemente – proseguono i tre – qualcuno non gradisce la fermezza con cui il nostro segretario federale sta iniziando a riportare un po' di ordine e sicurezza in questo Paese. Se ne facciano una ragione, questi atti non ci intimoriscono, anzi rafforzano le nostre convinzioni”. Senza volerlo quindi tale gesto, come già quello di aprile quando in piazza Gramsci apparirono manifesti con il collo di Salvini legato a una corda la scritta “Lega stretto”, ha l'effetto di portare le luci della ribalta su Salvini che già non ne ha alcun bisogno. Questi stupidi continuano a non capire e a commettere vandalismi: se individuati dai carabinieri dovrebbero essere puniti in qualche modo.

(m.m.)