Faenza registra dati turistici da record nel 2018:da gennaio a ottobre, sono stati infatti 52.457 i turisti arrivati a Faenza, facendo così registrare un 5,4% di presenze in più rispetto all'anno precedente; ancor più positivi i dati dei pernottamenti: le presenze turistiche registrano infatti un +9,4%, segno che quello faentino non è esclusivamente un turismo 'mordi e fuggi', poichè le strutture ricettive del territorio sono state occupate complessivamente per un numero di oltre 132mila persone.

Questo senza dubbio grazie ad “Argillà”: la celebre mostra – mercato biennale che è stata infatti campione di presenze (con un totale di 94mila turisti da tutto il mondo). Ma se il mese con più turisti è stato settembre (toccando le 15.891 presenze), poco meno hanno fatto registrare luglio (15.033), agosto (14.688) e maggio (14.492). E rispetto alll'anno precedente il numero dei turisti a Faenza è aumentato in percentuale maggiore sia nei mesi di marzo (+16,6%) e di aprile (+16,3%).

L'altro dato sorprendente riguarda la nazionalità dei turisti in visita: un vero e proprio boom riguarda i turisti provenienti dall'Estremo Oriente (con un +151% complessivo di pernottamenti). Positivi anche i dati dei turisti statunitensi (+11,4%di presenze), mentre Cina e Russia, pur con numeri importanti, hanno un trend in calo. Tra le sorprese il Brasile (669 pernottamenti, +7,7%) e Nuova Zelanda (262 pernottamenti, oltre il 350% di crescita rispetto al 2017), con turisti arrivati in particolare nei mesi di maggio e ottobre.

(Annalaura Matatia)