Fontanelice. Un gruppo di malviventi ha fatto esplodere, utilizzando la potenza della “marmotta” che è un esplosivo molto potente costruito artigianalmente, il bancomat della filiale della Cassa di risparmio verso le 4.20 del 2 febbraio. Era da tempo che non veniva utilizzata la “marmotta”. Poi, velocemente, i ladri sono fuggiti con un cospicuo malloppo. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Imola e dal nucleo investigativo di Bologna.