“Un 2019 di grandi emozioni: passatelo con noi!”. Questo è lo slogan che If Imola Faenza Tourism Company ha scelto per promuovere il territorio, le sue attrazioni e il ricco calendario di eventi che caratterizza il 2019.

“Il primo appuntamento internazionale che ci attende è la Bit di Milano, uno degli eventi clou per il turismo, che si svolgerà dal 10 al 12 febbraio. Noi ci saremo per raccontare ai tour operator di tutto il mondo quali sono i punti di forza dei nostri ambiti di riferimento, Imola e Faenza – spiega il direttore di If Erik Lanzoni -.  A marzo il primo appuntamento invece è a Parigi, dove saremo presenti dal 14 al 17 del mese al Salon Mondial du Tourisme. Nel 2018 i turisti francesi hanno superato nella casella degli arrivi quelli tedeschi, ecco dunque il perché della scelta di intensificare l’attenzione sul mercato transalpino che sta apprezzando sempre più i nostri borghi, le colline e l’offerta gastronomica”.

 

Il tempo di fare una brevissima sosta a casa e poi di nuovo in viaggio, alla volta di Napoli, dove si svolgerà dal 22 al 24 marzo, la Borsa Mediterranea del Turismo, per chiudere poi la prima parte dell’anno a San Paolo, al Wtm Latin America, dal 2 al 4 aprile.

 

E proprio dal Brasile, patria di Ayrton Senna da Silva, prendiamo spunto per una rapida carrellata sul 2019 e sui motivi d’attrazione sui quali lavoreremo nei prossimi mesi.

 

Ricordando Ayrton. Il 1° Maggio saranno 25 anni dalla scomparsa di Ayrton Senna da Silva, che trovò la morte nel tragico incidente alla Curva del Tamburello, durante il Gp di San Marino di Formula 1 che si disputò all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, il 1° maggio del 1994.

 

“Ecco dunque l’Ayrton Day, con l’anteprima dell’assemblea degli ex piloti di F1, che si terrà il 29 e 30 aprile proprio a Imola – conclude Lanzoni -. E poi mostre, visite guidate, eventi… e la santa Messa celebrata proprio sul luogo dell’incidente, la curva del Tamburello, accanto al monumento dedicato al pilota brasiliano. Ci sarà spazio pure per due concerti, uno all’alba e uno il pomeriggio dopo un convegno sul grande campione brasiliano. Contemporaneamente a Castel San Pietro si potrà nuovamente visitare la mostra di foto di Angelo Orsi e l’hotel Castello con laa ssuite dove alloggiava spesso Senna quando veniva a Imola per i Gran Premi. Abbiamo già prenotazioni di gruppi brasiliani, giapponesi e australiani, tutti grandi fans del campione di Formula 1 tragicamente scomparso”

 

(m.m.)