Dopo la vittoria netta alle elezioni regionali in Abruzzo del centrodestra e in particolare del Carroccio, i rappresentanti locali della Lega Daniele Marchetti e Marco Casalini fanno un passo decisamente avanti in vista delle elezioni amministrative a Fontanelice, Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Mordano e Dozza che, scrivono i due “vedranno correre leghisti che avranno, dopo anni di assenza, la possibilità di seguire e metter mano alle amministrazioni comunali da troppo tempo in mano ad altri. I consensi sono in crescita ovunque e anche nei nostri Comuni abbiamo la forte sensazione che il ‘giochino’ della sinistra piddina si sia definitivamente rotto”.

“Penso – sottolinea Casalini – che nei Comuni con meno di 15mila abitanti sia bene dar vita a liste civiche con vocazione al centrodestra senza il nostro simbolo, ma con un simbolo civico. A Borgo Tossignano appoggeremo l’iniziativa di Brigida Miranda (vicina a Forza Italia, ndr) come candidata a sindaco ed entro la fine di febbraio saremo in grado di avere i nomi degli altri candidati a sindaco nell’area del centrodestra. Sicuramente in ogni Comune, nella lista del centrodestra ci saranno persone che fanno chiaramente riferimento alla Lega e cercheremo con forza di farli eleggere”.

Dunque a Borgo Tossignano, dove si voterà a un turno solo come in tutti i Comuni sotto i 15mila abitanti, è certo che ci saranno tre liste: una del centrosinistra a vocazione Pd, una del Movimento 5 stelle e una del centrodestra che ha già il nome “Patto per Borgo Tossignano”.

(m.m.)