Faenza. Ufficialmente presentato, a 20 anni esatti dalla nascita dell’iniziativa, dalla Bcc ravennate forlivese e imolese, in collaborazione con la Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, il nuovo bando volto all’assegnazione di 36 borse di studio e di ricerca che ammontano a un valore complessivo di 38.500 euro, assieme a 18 borse di lavoro – tirocinio con un valore totale di euro 36.000, a cui si aggiunge anche il premio Piazza del valore di 1.000 euro.

L’obiettivo principale di tale progetto è quello di mettere in risalto e valorizzare le competenze specifiche delle nuove generazioni, in modo da offrire loro l’opportunità di prepararsi al meglio per inserirsi attivamente nel tessuto sociale.

“Noi crediamo che sia necessario investire sui giovani, lo facciamo da tempo in maniera costante proprio tramite le borse di studio e i bandi ad esse dedicati, con lo scopo di fare crescere le realtà (e sono tante) del nostro territorio, e lo facciamo attivando un programma destinato alla formazione delle nuove generazioni”, sottolineano Secondo Ricci ed Edo Miserocchi, presidenti rispettivamente della Bcc ravennate, forlivese e imolese e della Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche.

Le borse di studio vengono ripartite nella seguente maniera: i premi al merito scolastico e accademico, quelle destinate ai figli dei soci, le borse “a progetto” ( principalmente destinate ai laureati , che dovranno lavorare a un’attività meramente progettuale , in modo da fornire contributi di idee alle realtà locali, riguardo il consumo etico responsabile, progetti di sviluppo economico sostenibile, e l’aiuto alle persone diversamente abili (quando non supportate dalle famiglie).

Per quanto riguarda le borse lavoro (del valore totale di 36mila euro), sono rivolte a 18 neolaureati che dovranno svolgere un progetto di tirocinio formativo della durata di sei mesi finalizzato all’inserimento nel mondo del lavoro; per candidarsi gli aspiranti vincitori dovranno inserire il proprio curriculum sul sito Multifor.

Infine il Cral della Bcc devolverà due riconoscimenti importanti, il premio della Bontà e il premio della Scuola, del valore complessivo di 4mila euro, destinati agli studenti che si saranno distinti sia nel rispettare i valori cardini della Bcc, sia per merito scolastico, mentre invece ai laureati meritevoli in Scienze economiche e di Gestione aziendale, Economia, Finanza o diplomati di Istituti tecnici del settore economico negli anni 2017 e 2018 sarà destinato il bando intitolato a Luigi e Giuseppe Piazza, dal valore di 1-000 euro.

Il termine di scadenza per presentare domanda ai bandi. scaricando I moduli dal sito Bcc, è previsto per il 30 aprile 2019.

(Annalaura Matatia)