Imola. Pace fatta, o almeno una tregua, fra la sindaca Manuela Sangiorgi e il presidente di Formula Imola Uberto Selvatico Estense, dopo che nelle settimane scorse erano volati gli stracci, complice anche l’opera di mediazione della Federazione motociclistica italiana per riaprire il dialogo e mettere al centro dell’attenzione l’autodromo e le sue molteplici attività.

All’incontro del 12 marzo erano presenti oltre alla Sangiorgi e al marchese, il direttore dell’autodromo, Roberto Marazzi, e il presidente della Federazione motociclistica italiana Giovanni Copioli.

La Fmi ha presentato non solo la piena volontà di collaborare per permettere al circuito “Enzo e Dino Ferrari” di continuare la sua stagione sportiva, ma ha presentato anche gli ultimi aggiornati studi relativi all’impatto ambientale eseguiti dalla commissione Ambiente della Fmi. Proprio Giancarlo Strani, che presiede la commissione Fmi, ha presentato il progetto di monitoraggio acustico dei maggiori autodromi italiani che prenderà il via prossimamente. Grande interesse, a questo proposito, è stato manifestato anche dall’assessore a Sicurezza e Ambiente, Andrea Longhi.

Al termine dell’incontro la sindaca ha dichiarato: “Non c’è dubbio che l’autodromo sia la struttura sportiva più importante della città e che ci rappresenti davvero in tutto il mondo. Oggi abbiamo ripreso un dialogo che deve tener conto anche delle esigenze dei cittadini, ma ho trovato un nuovo spirito di collaborazione. Ho apprezzato l’intervento istituzionale della Fmi e del suo presidente e i recenti studi eseguiti in tema di impatto ambientale mi auguro possano essere utili per trovare delle soluzioni comuni”.

Soddisfazione espressa anche dal presidente Fmi Copioli: “Siamo venuti a Imola per testimoniare il nostro vivo interesse per le attività di un autodromo che è un punto di riferimento internazionale non solo a livello sportivo. Daremo sempre il nostro massimo supporto per trovare delle soluzioni condivise a tutela dello sport e del grande pubblico. Oggi ho trovato interlocutori propositivi e pronti ad un dialogo costruttivo. I nostri studi e lavori sull’impatto ambientale delle attività motoristiche sono, in questo senso, strumento davvero utile e produttivo”.

Il presidente di Formula Imola Selvatico Estense al termine dell’incontro ha dichiarato: “Sono soddisfatto e ottimista: ringrazio davvero il prezioso lavoro di mediazione istituzionale che il presidente Copioli ha compiuto oggi e dell’interesse della Fmi verso il circuito di Imola. Con la sindaca Sangiorgi e con la giunta comunale si è ricucito un rapporto che credo possa portare a risultati concreti e di reciproca soddisfazione”.