Faenza. Presentata l’edizione 2019 del premio “Rotary per l’ambiente”, nato 3 anni fa grazie a una attiva partnership tra il Club Service Rotary di Faenza, presieduto per questa annata da Tiziano Rondinini, e il Comune di Faenza.

Un progetto di cittadinanza attiva che può coinvolgere chiunque abbia a cuore la vita dei beni e degli spazi comuni della città. Al concorso possono partecipare infatti tutti i cittadini, singoli o associati, che abbiano realizzato nel triennio precedente all’anno di assegnazione del premio iniziative concrete rivolte alla qualificazione dei beni comuni del territorio faentino.

Al vincitore andranno un diploma sottoscritto dal presidente del Rotary Club di Faenza e dal sindaco di Faenza che attesta il valore del comportamento virtuoso e un contributo di 1.000 euro messo a disposizione dal Club faentino,

In tale iniziativa rientrano opere di manutenzione e creazione di aree verdi, anche se di modesta estensione, manutenzione fontane, cura e pulizia degli spazi pubblici, piccole riparazioni e attività volte al decoro delle aree urbane ed extraurbane.

Per poter partecipare al concorso si dovrà inoltrare alla segreteria del concorso una documentazione minima composta da testo e fotografie che documentino fasi e risultati dell’attività svolta; in seguito, tutte le documentazioni pervenute inerenti al progetto verranno valutate da una commissione composta dal presidente Rotary (o da un suo delegato), dal sindaco (o da un suo delegato) e da un esperto designato in accordo tra il presidente del Rotary e il sindaco.

I criteri in base a cui verranno esaminate le opere ambientali sono i seguenti: valore civico e utilità, qualità del lavoro, esempio per altri e replicabilità, mentre invece il candidato vincitore verrà premiato il 23 giugno in occasione della “Giornata del faentino lontano”, presso il teatro Masini di Faenza.

(Annalaura Matatia)