Imola. L’Amministrazione comunale concorda con l’Ausl sull’idea di andare a coprire i posti di primariato vacanti con personale interno all’Azienda sanitaria.

“Riteniamo che l’Ausl – rende noto un comunicato stampa del Comune – vada incontro a quanto abbiamo fin dall’inizio chiesto alla direzione e cioè di mantenere le strutture complesse all’interno della nostra Azienda in funzione di una reale autonomia. Ad oggi vi sono ancora alcune presenze di posizioni interaziendali che crediamo dettate dall’esigenza dell’immediatezza e non da una volontà  direzionale e perciò ci auguriamo che vengano al più presto trasformate in unità  operative complesse aziendali (vedi: Struttura Semplice Interaziendale di Chirurgia Generale – Struttura Semplice Interaziendale Breast Unit – UO Complessa Interaziendale di Urologia). Per noi è importante sapere che l’autonomia della nostra Azienda è un obiettivo comune con la direzione Aziendale e ci auguriamo perciò che vengano al più presto nominati anche i primari di Anatomia Patologica e Medicina Riabilitativa ovviamente sempre nella logica aziendale e non interaziendale. Inoltre, avere appreso dal direttore generale Andrea Rossi che verranno fatte nuove assunzioni per migliorare l’assistenza e andare a ristabilire all’interno dei reparti le giuste professionalità  ad oggi mancanti, per noi è garanzia di tutela del cittadino e degli stessi operatori sanitari”.