Medicina (BO). Una progettazione partecipata, così potremmo definire il programma elettorale di Matteo Montanari, candidato sindaco di Medicina per il Partito democratrico. Infatti oltre 50 persone si sono incontrate sabato 16 marzo, al centro Ca’ Nova di Medicina, per confrontarsi su temi e argomenti che saranno al centro del programma elettorale delle prossime elezioni amministrative.

I presenti si sono divisi a discutere su tavoli dedicati alle varie tematiche. Una giornata intera di lavoro che ha dato seguito ai numerosi incontri già svolti da Montanari nelle settimane precedenti.“Da diverse settimane sto incontrando i cittadini e le varie realtà del territorio – spiega Montanari -, questo incontro era necessario per fare il punto sulle richieste e gli argomenti emersi. Gli incontri proseguiranno e nei prossimi giorni continuerò a confrontarmi, in particolare, con gli abitanti delle frazioni di Medicina”.

All’incontro di sabato erano presenti molti dei cittadini che, in queste settimane, hanno preso parte ai tavoli tematici organizzati da Montanari. “Ringrazio tutti per la partecipazione e per l’entusiasmo che è stato messo in campo. La condivisione di idee e la partecipazione sono alla base di quello che è il mio modo di operare. Penso di averlo già dimostrato in questi anni, avendo promosso il Piano strategico locale, che ha visto oltre 400 cittadini confrontarsi sul futuro di Medicina. Esperienza dalla quale sono emerse idee che sono già diventati progetti concreti: come la riqualificazione dell’area dell’ex stazione”.

Matteo Montanari ha 36 anni ed è nato a Sant’Antonio di Medicina. Attualmente ricopre la carica di vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici. Alle prossime elezioni amministrative si candida supportato da una colazione civica in fase di definizione.