Medicina. Nella Bassa imolese la Lega, dopo aver messo a segno un colpo a sorpresa con l’on. Gianni Tonelli che si è candidato a sindaco a Castel Guelfo, dovrebbe presentare a breve per Medicina Francesco Landi, “vecchia” conoscenza del mondo della destra in tale zona e ora passato armi e bagagli alla Lega. Già consigliere comunale,  sarebbe il terzo candidato a sindaco in un Comune sopra i 15mila abitanti, quindi con  possibilità di ballottaggio al secondo turno, dove è già candidato per il centrosinistra Matteo Montanari del Pd e il Movimento 5 stelle sta preparando una lista competitiva con Emanuele Longhi probabile candidato a sindaco.

A Castel Guelfo invece, Comune sotto i 15mila abitanti, ci saranno tre liste. Il centrosinistra ha da tempo candidato l’attuale vicesindaco Claudio Franceschi, ma spicca la presenza di due liste di opposizione, una dichiaratamente della Lega (con il simbolo) con il deputato Tonelli che, nel caso assai poco probabile di vittoria, dovrebbe fare il sindaco a mezzo servizio con la presenza a Montecitorio dove non rinuncerà certamente a sedere, e la storica lista civica centrista La Tua Castel Guelfo con Francesco Dalto candidato sindaco che si è riunita venerdì 22 marzo con una cinquantina di persone.

“Claudio Rossi è un amico di vecchia data – spiega Dalto – e mi ha detto che si ritirerà dalla sua candidatura a sindaco e non entrerà nemmeno come candidato nella nostra lista. Ho parlato pure con l’on. Tonelli proponendogli di appoggiare come Lega la nostra lista civica come il Carroccio ha fatto in tutto il Circondario finora, ma evidentemente il deputato  preferisce piantare una bandierina a Castel Guelfo facendo obiettivamente un favore a Pd e soci. Vedremo se riuscirà a trovare candidati e firme necessarie per presentare una lista della Lega e in tal caso comunque dovrà prendere gente fuori del paese. Se non ci riuscirà, le nostre porte al momento restano aperte”.

(m.m.)