Faenza. Il libro “La ragazza ribelle”, romanzo storico e biografico, scritto da Claudio Visani, che racconta la storia (vera e da film) di Annunziata Verità, ex staffetta partigiana durante la seconda Guerra mondiale, sarà presentato martedì 26 marzo, ore 18, nella sala del Consiglio comunale a Faenza.

Oggi 93enne, Annunziata Verità (detta “Nunziatina”) fu condannata a morte e fucilata dai fascisti della Brigata nera faentina a soli 18 anni, riuscendo miracolosamente a scampare all’esecuzione dopo essersi finta morta sotto i cadaveri di altri 4 sventurati finiti davanti al plotone di esecuzione insieme a lei, fuggendo poi verso le formazioni partigiane in montagna e la salvezza. Dopo la fine della guerra lei, “donna coraggio”, diventa così testimone in decine di processi contro I suoi aguzzini e ne esce sempre vittoriosa.

All’incontro di presentazione del libro saranno presenti, oltre naturalmente ad Annunziata Verità, Sauro Bacchi (presidente Anpi Faenza), Gabriele Albonetti (che ha scritto la prefazione del libro) in veste di moderatore, Massimo Isola, assessore alla Cultura del Comune di Faenza e Carla Nespolo (presidente nazionale Anpi).

(Annalaura Matatia)