Bologna. Si sono svolte il 2 aprile 2019, le assemblee convocate dalla FIOM di Bologna su tutti i turni di lavoro negli stabilimenti Magneti Marelli di Bologna (ex Weber) e Crevalcore.

Visto l’approssimarsi della conclusione del processo di passaggio della proprietà le assemblee sono servite per dare sostegno alla richiesta, avanzata in modo formale dalla Fiom CgilNazionale, della convocazione di un “incontro informativo e di confronto sul futuro occupazionale e contrattuale dei lavoratori che, a vario titolo, sono impiegati presso i centri ricerca, logistica e produzione della Magneti Marelli in Italia”, e quindi a partire dai 1200 lavoratrici e lavoratori, operai e impiegati, occupati tra Bologna e Crevalcore.

La Fiom di Bologna ha anche scritto a tutti i parlamentari eletti nel territorio e alle Istituzioni Locali (Comune, Città Metropolitana e Regione) affinché siano messe in atto tutte le azioni volte alla tutela occupazionale e contrattuale delle lavoratrici e dei lavoratori.