Imola. E’ stata presentata nella sala briefing dell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” la quinta edizione della 200 Miglia Revival & Coppa d’Oro, che si svolgerà in un’imperdibile tre giorni dal 3 al 5 maggio.

Alla presenza della sindaca Manuela Sangiorgi, del dottor Claudio Costa, del presidente di Formula Imola Uberto Selvatico Estense, del direttore dell’autodromo Roberto Marazzi, di Virginio Ferrari e del curatore della manifestazione Claudio Ghini, Carlo Costa, speaker storico dell’autodromo, ha svelato il programma definitivo. Tre giorni dove ci sarà grande spazio per i proprietari di moto d’epoca, che potranno girare con i loro mezzi su un circuito storico ed emozionante come quello del Santerno. Ma soprattutto l’evento vedrà la partecipazione di grandi piloti che hanno scritto pagine leggendarie nella storia del motociclismo.

Mick Doohan, Troy Bayliss, Phil Read, Steve Baker, Johnny Cecotto, Kork Ballington, sono solo alcuni dei grandi nomi che saranno presenti ad Imola per celebrare quella che è considerata da tutti la “madre” di tutte le gare moderne, la 200 Miglia, nata dall’intuizione geniale del grande Checco Costa. Momento clou della manifestazione ovviamente la parata della 200 Miglia, in programma la domenica pomeriggio, con in pista i campioni presenti, preceduta dalla parata della Coppa d’Oro, altro momento di grande emozione per gli appassionati.

Sicuramente da non perdere le tre sessioni di autografi, una per ogni giornata, dove ci sarà la possibilità di incontrare questi grandi campioni, che saranno a disposizione per firmare autografi e fare foto insieme. A completare il format della manifestazione, un mercatino del motociclo e le parate del Moto Club Argenta e del Vespa Club Faenza a fine giornate.

Per Uberto Selvatico Estense presidente di Formula Imola: “Checco Costa con la 200 Miglia ci ha regalato un sogno che ancora continua ad alimentare la passione degli amanti del motociclismo moderno. E proprio grazie a questa passione alcuni custodi della memoria sportiva imolese hanno ridato vita alla manifestazione per trasmettere quelle stesse emozioni che hanno alimentato lo spirito dei fondatori del nostro circuito. Il mio plauso a questa iniziativa e un augurio agli appassionati presenti di godersi appieno questo magnifico spettacolo”.