Castel San Pietro (Bo). Arriva la 14esima edizione di Very Slow Italy, l’evento più atteso della primavera 2019, con tante iniziative. La manifestazione è stata presentata dal sindaco Fausto Tinti, l’assessore al Turismo Tomas Cenni, Achille Villani, vicepresidente dell’Accademia Internazionale Enogastronomi Sommeliers, per la terza volta partner di Very Wine, Micaela Montagano, docente dell’Istituto d’Istruzione Superiore Bartolomeo Scappi, Rita Lugaresi, Ufficio Promozione Turistica del Comune di Castel San Pietro Terme, Raimonda Raggi, Presidente dell’Associazione turistica Pro Loco, Cecilia Bortolotti del Marketing Department Palazzo Varignana. Inoltre erano presenti rappresentanti delle cantine vinicole e delle associazioni e realtà locali coinvolte nelle iniziative.

Dopo le varie “anteprime” di giovedì 4 aprile – il convegno sulla sostenibilità in agricoltura a cura di Cia, venerdì 5 la conferenza “Meditazione, alimentazione e motivazione”, sabato 6 “Il sabato nell’orto-giardino” con l’associazione Semi di Benessere e le inaugurazioni delle mostre “Cartoon” e “Viaggi e racconti di una pagina Bianca”, mercoledì 10 Slow Sloorp, mostra internazionale degli Istituti Alberghieri, (è stata annullata per motivi organizzativi l’iniziativa di mercoledì 10 alla sala Sassi “Salviamo e api in un giardino senza veleni”), si comincia ad entrare nel vivo nella giornata di giovedì 11 con due iniziative al Golf Club Le Fonti organizzate con la collaborazione di Alce Nero, alla sua prima partecipazione a Very Slow:  “Golf è… Natura”, Mini Golf Clinic di avviamento divertente al gioco del golf con 180  ragazzi di 7 classi delle scuole castellane, con laboratorio a cura di Agnese Baruzzi e me­renda e con la cena a buffet “La tradizione bolognese in chiave vegetale” al Ristorante Par72 a cura dello Chef stellato Simone Salvini.

Preceduta nel pomeriggio dal Farmer’s Market Bertella, la manifestazione si aprirà venerdì 12 alle ore 18,30 in piazza XX Settembre con l’inaugurazione dello stand di Very Wine, l’evento che vede protagoniste le cantine vinicole castellane: Umberto Cesari, Dalfiume Nobilvini, Falconi Davide, Fratta Minore e Sgarzi Luigi. Qui si potranno apprezzare i vini di Castel San Pietro Terme in abbinamento ai prodotti del territorio, grazie ai percorsi degustativi tenuti dall’Aies, Accademia Internazionale Enogastronomi Sommeliers (venerdì dalle 18.30 alle 23, sabato dalle 17 alle 23, domenica dalle ore 11 alle 21). Seguirà una speciale serata di musica e spettacolo in piazza XX Settembre: alle 19,30 il recital “Vino, buon cibo ed elogio alla lentezza: inaugurazione del Very Slow in parole e musica” a cura delle Associazioni Terra Storia Memoria e Spazio Life, alle ore 20,30 “Fashion & Wine”, sfilata di moda by: Coffee, Equipe Jole & Loris parrucchieri ed estetica, Farmacie comunali dell’Ospedale e Bertella, Ottica Inn, Preziose Follie, Roses, Ross Abbigliamento, Tiziana profumeria pelletteria, presentata da Sabina Niceforo; alle 21,30 “Women under the stars”, piano bar sotto le stelle a cura dell’Associazione Spazio Life, che sarà protagonista in piazza anche sabato 13 alle 19,30 con “Tippy Tay Swing & Co.”, intrattenimento musicale a base di swing e non solo. Inoltre domenica torneranno le apprezzatissime navette gratuite per le visite guidate alle cantine e, per tutto il weekend, negli esercizi aderenti (ristoranti, bar, pub) verrà offerto un calice di benvenuto.

Sabato 13 e domenica 14 aprile saranno due coinvolgenti giornate, nelle quali il centro storico sarà animato dagli stand con le eccellenze enogastronomiche e artigianali delle Cittaslow e dei Consorzi dei prodotti tipici, e dal Borgo dei Sapori con tante altre specialità alimentari italiane.

Altra new entry sarà la collaborazione con Palazzo di Varignana che propone due iniziative: sabato 13 alle 17 nel cortile di via Matteotti 79 “L’olio extravergine Palazzo di Varignana”, presentazione del progetto agricolo Palazzo di Varignana e del pluripremiato Monocultivar Ghiacciola “Claterna” menzione “Grande Olio” della Guida agli Extravergini 2019 di Slow Food e “Tre Foglie” della Guida “Oli d’Italia 2019” di Gambero Rosso, e domenica 14 ore 17 in Piazza Acquaderni Show cooking creativo degli chef di Palazzo di Varignana con realizzazione di piatti a base dell’ Olio Extravergine e degli altri prodotti a marchio Palazzo di Varignana a Km 0 di alta qualità.

I ragazzi saranno protagonisti più che mai in questa edizione di Very Slow, innanzitutto con Slow Sloorp, Mostra Internazionale degli Istituti Alberghieri in occasione del concorso Internazionale Bartolomeo Scappi con stand e prodotti tipici mercoledì 10 ore 11-18 in piazza XX Settembre. L’Istituto Scappi preparerà anche le degustazioni sabato 13: la mattina nello stand in piazza offrirà muffin al miele, mentre nelle mattinate del 13 e 14 l’Osservatorio Nazionale Miele proporrà degustazioni guidate dei Grandi mieli italiani. E gli alunni dello Scappi faranno anche da “ciceroni” sulle navette di Very Wine e allestiranno anche un piccolo intrattenimento per bambini.

Aumentano dunque le iniziative riservate ai bambini: la mostra-scambio di giocattoli “Bancarella Slow” che quest’anno si terrà nella parte alta di via Matteotti con la collaborazione del Gruppo Alpini, e il laboratorio “Mani nella creta” con Gianni Buonfiglioli alle Terme. In più, sabato e domenica ci sarà la novità di “Scombussolo Ludobus” in piazza Acquaderni: tanti giochi ed attrezzature per permettere a grandi e piccini di giocare, costruire, inventare, divertirsi, saltare, mettersi in gioco. Quest’anno entra di diritto a far parte di Very Slow anche “Bimbimbici: la nuova fiaba della bicicletta”, allegra pedalata dei bambini e delle loro famiglie, in biciletta o triciclo, lungo le vie cittadine, a cura di Pro Loco e S.C. Sillaro, seguita da un pic-nic slow nell’area verde adiacente al Giardino degli Angeli.

Confermata l’importante presenza anche delle altre iniziative sportive aperte a tutti. Sabato 13 si comincia la mattina con “Cammina con la Carrera”, camminata ludico-motoria lungo le vie della città a cura del Club Carrera Nel pomeriggio torna la divertente “30 km con un litro bike”, tour delle cantine in mountain bike organizzato da Osteria Bike e Leonardi Racing Team e, a sera, la consueta “Passeggiata notturna alla scoperta degli animali della Valle del Sillaro” con la guida escursionistica Stefano Schiassi. Domenica 14, al Lago Pozzo Rosso Basso (Laghi di Varignana) Pesca e Ambiente, giornata dedicata alla pesca a cura dell’A.S.D Varignana, e nel pomeriggio  la consueta “Camminata Slow” nel parco Lungo Sillaro proposta da Ekoclub International.

Accanto ai tanti appuntamenti con il gusto, al centro di Very Slow Italy c’è, come sempre, il tema della sostenibilità ambientale. Sabato e domenica in piazza Acquaderni l’associazione Semi di Benessere proporrà “Ci vuole un seme”, laboratori su piante e natura. Da non perdere, l’area “Creare & Ricreare” nella zona Montagnola con opere create mediante il riuso. Inoltre, in via Matteotti dal n.107 al 121, “Montagnola Slow” allestimenti a tema, intrattenimento musicale e trasferelli ad acqua per il corpo, by Al Punto cartoleria, Caffetteria Incanto, Creme de la Creme, Frida’s, Il Frutteto, Le Torte della Simo, Ludica, Merceria Molinari, Pub Grace O’Malley, Studio Ardito.

Spazio all’arte, alla cultura e alla creatività con il laboratorio “L’Arte del Fumetto” tenuto sabato in piazza dal Circolo Artistico Castellano e tre mostre: oltre a “Cartoon” di Max Oddone e Shife aperta fino al 15 alla saletta espositiva di via Matteotti 79 e “Viaggi e racconti di una pagina bianca” dello scultore contempo­raneo costruttivista Vittorio Presepi che proseguirà fino al 5 maggio, entrambe già inaugurate il 6 aprile, sabato alle 18 nella Saletta Espositiva del Teatro Cassero si inaugura “Liberarti”, mostra personale di Ali M. Hosseini con lo spettacolo di musica dal vivo di Musicalenta e performance di Elena Aldi (aperta fino al 28 aprile nei giorni feriali ore 18-20; domenica 10-12 e 18-20). Un altro evento culturale sarà domenica 14 ore 20,30 nella sala Antichi Sotterranei del Comune “Emozioni e misteri”, presentazione dei romanzi “Inevitabili bugie e mezze verità” di Lia Giberti Sarti e “La baracchina” di Nadia Giberti (relatore-intervistatore: Simone Orlandini), con intermezzi canori del trio soprano “Le vezzose” diretto dalla maestra Caterina Criscione, a cura di Pro Loco e Gruppo Pegaso scrittura creativa e dintorni.

Insomma le proposte sono davvero tante e per sapere tutto è possibile consultare (info: www.castelsanpietrotermefacentro.it).