Imola. “Italia loves sicurezza” è un movimento di persone unite dalla stessa passione per salute e sicurezza che collabora con il Tavolo 81 che si occupa dei medesimi temi per quanto riguarda in particolare la sicurezza sul lavoro. Infatti il loro slogan è “Perché fra il dire e il fare c’è di mezzo il…fare”. Il primo evento è stato un warm-up già avvenuto in Cefla Ne seguiranno tanti altri, molti nel territorio della Città metropolitana di Bologna, ma pure in Romagna e in gran pare della regione. Cosa importante è che tutti gli eventi sono gratuiti per coloro ai quali sono destinati.

Gli incontri di aprile e maggio, in vista della Giornata mondiale della salute e sicurezza sul lavoro, avranno una serie di organizzatori-ambassador fra i quali Andrea Zaratani, Stefano Bulgarelli, Marina Mazzeo, Serena Vianni, Paola Garavini, Michaela Mazzanti e altri. Gli eventi, 24 in totale, si terranno nelle scuole di diverso ordine e grado, nelle aziende fra le quali la Cefla e la Sacmi e pure altre in un territorio abbastanza vasto.

Si passa dallo stimolare i ragazzi delle scuole elementari e medie con filastrocche di sensibilizzazione sulla sicurezza stampando un libro a una staffetta della durata di 24 ore sempre per ragazzi con contorno di giocoleria e pittura, a tornei di basket per far comprendere come il gioco di squadra sia importante pure nella vita, a raduni cicloturistici con stand che mette in guardia le persone dal guidare dopo aver bevuto sostanze alcoliche, a simulazioni di incendi e malori nelle scuole, a spettacoli teatrali  fino a menù-salute serviti con pietanze a basso contenuto calorico ed elementi facilmente digeribili senza dimenticare di fare “yoga in sicurezza”.

Insomma, una miriade di iniziative, tutte meritevoli: Per approfondimenti: http://italialovessicurezza.it/.