Il mercato dell’usato continua a registrare numeri in crescita; nel corso degli ultimi anni, gli italiani preferiscono acquistare un’auto di seconda mano visto il risparmio che si può ottenere rispetto a un modello di nuova immatricolazione.

La tendenza alla crescita di questo settore è confermata anche per il 2019, e la lista delle auto usate acquistabili diventa sempre più lunga, con un’offerta e una possibilità di scelta che diventa sempre più ampia.

La scelta finale è effettuata basandosi su differenti parametri, il primo è quello che il veicolo deve soddisfare i gusti e le esigenze personali dell’acquirente, ma deve rientrare anche nel budget di spesa prefissato.

Peugeot, Fiat, Renault, Audi, Mazda, Citroen, Ford, Mercedes, Toyota, Kia, Smart, Lancia Volkswagen, Mini, sono alcune delle principali marche disponibili, che mettono sul mercato un’ampia gamma di modelli tra utilitarie, berlina, station wagon, SUV e monovolume.

La prima cosa da prendere in considerazione per scegliere un’auto usata, come riportato dall’ approfondimento ripreso da businessonline.it è il budget disponibile, perché da quello dipende la scelta del genere di veicolo.

In seconda battuta occorre fare attenzione ai dettagli del veicolo come: la valutazione, le condizioni, i chilometri percorsi, l’anno d’immatricolazione, variabili che incidono sul prezzo finale.

Per essere sicuri di scegliere un’auto usata di qualità è meglio affidarsi a rivenditori diretti come brumbrum, che garantisce il miglior rapporto qualità prezzo e un servizio di assistenza completo, con un’ampia vetrina digitale di auto usate acquistabili comodamente online, buona parte delle quali gode di tre anni di garanzia..

Per chi vuole acquistare un’auto italiana, una delle opzioni valide è la Fiat Panda, che può essere portata a casa con una cifra variabile dai 4 ai 9 mila euro, mentre il mercato offre un’ampia disponibilità di Fiat 500, disponibili in vari modelli, ma anche la Punto, modello ormai fuori produzione.

Sicuramente da prendere in considerazione c’è la Volkswagen Golf, che offre un ventaglio molto ampio tra modelli TDI, TSI e TGI, anche con versioni a metano.

Da verificare sono i prezzi, che partono dai 6 mila euro per le versioni più datate fino ai 15 mila euro per quelle più recenti e con meno chilometri alle spalle.

Tra le auto ibride usate è da prendere sicuramente in considerazione la Toyota Auris, reperibile in diversi modelli sul mercato, vista l’imminente uscita del modello che andrà a sostituire nella gamma della casa giapponese questo modello.

Inevitabile non buttare un occhio, durante la fase di scelta, anche alla Ford Fiesta, dove la spesa può realmente andare sotto i 5 mila euro, anche se va prestata attenzione all’eventuale presenza nelle offerte di mitizzazioni Euro 4 diesel.

Tanti sono i modelli di SUV e Crossover disponibili usati all’acquisto, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e con una spesa variabile dai 10 ai 20 mila euro è possibile acquistare modelli ultra accessoriati e di ultima generazione.