Imola. In centro, spacciava droga dopo aver evaso pure il fisco per cifre assai consistenti. Si tratta di un imprenditore della città, di circa 60 anni nel settore della ristorazione in centro città, già indagato per reati fiscali, che è stato denunciato per spaccio di stupefacenti dalla Guardia di Finanza, che gli ha sequestrato 30 grammi tra hascisc e marijuana, 5 grammi di cocaina e 40 semi di canapa indiana.

Il tutto nasce dal fatto di essere stato intercettato per la cessione di un grammo di ‘coca’
in cambio di 90 euro a un cliente, quest’ultimo poi denunciato alla Prefettura come consumatore.
Nei confronti dello spacciatore di stupefacenti, è partita invece una perquisizione domiciliare dove è stato trovato il resto della droga.

Ma soprattutto, dagli accertamenti, si è notato che l’uomo era già noto alle Fiamme Gialle imolesi perché, qualche mese fa, era stata eseguita un’attività di verifica fiscale nei confronti della società di cui era rappresentante. L’imprenditore risulta “evasore totale” dal 2015 al 2018 e la sua società aveva infatti omesso di dichiarare redditi per oltre un milione di euro nei tre anni e Iva per oltre 100mila euro.

(m.m.)