Imola. Nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale ha approvato per gli anni scolastici 2019/2020, 2020/2021, 2021/2022 l’Albo dei Servizi di Doposcuola aventi sede nel  Comune, che forniscono un servizio di mensa e sono rivolti a bambini e ragazzi che frequentano le scuole primarie e secondarie di 1° grado.

Nell’Albo sono inseriti doposcuola che rispettano i criteri di funzionamento individuati dall’Amministrazione a garanzia della qualità del servizio. I servizi di doposcuola rappresentano nel nostro territorio un’importante risorsa educativa e uno strumento di  supporto alle famiglie. Si tratta di realtà che negli anni si sono evolute, diventando sempre più luogo di promozione del benessere e di opportunità per bambini e ragazzi e interlocutori qualificati nel sostenere le famiglie nei propri compiti educativi.

La rete dei doposcuola iscritti all’Albo – La rete dei doposcuola iscritti all’Albo vede oggi 10 realtà presenti nei diversi quartieri della città, con un’offerta capillare e un importante lavoro di collaborazione sia con le istituzioni scolastiche che con gli altri servizi del territorio. Si tratta, nella specifico del Circolo Arca – Parrocchia S. Giovanni Evangelista in Zolino; della Fondazione di culto Santa Caterina; de Il Bosco Soc. Coop Sociale; dell’Istituto Piccole Suore Santa Teresa del Bambin Gesù; di Officina Immaginata, presente nella Scuola secondaria “L.Orsini”; nel plesso “S. Zennaro” locali Pre-scuola e post-scuola I.C. 5 e nella parrocchia di Croce in Campo – Scuola Secondaria “Valsalva”; della Parrocchia San Giacomo Maggiore del Carmine presente nella Casa del Fanciullo; del Patronato Fanciulli “Sacro Cuore” e di “Primola” Centro di Promozione Culturale Turistica e di Ricerca.

I doposcuola sono servizi preziosi per i genitori che lavorano a tempo pieno o per chi non può seguire i bambini nello svolgimento dei compiti a casa: bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di 1° grado hanno la possibilità di pranzare al doposcuola e poi dedicarsi ai compiti, al gioco e ad attività ricreative.

Il Comune di Imola, tramite il servizio Diritto allo Studio, sostiene questi servizi, dando l’opportunità alle famiglie con difficoltà economiche di accedere alle agevolazioni tariffarie, che consentono di  ridurre il costo della retta di frequenza del doposcuola per chi usufruisce del servizio di mensa. In quest’anno scolastico il Comune ha impegnato oltre 110mila euro per le agevolazioni a favore delle famiglie i cui figli frequentano i servizi di doposcuola.

Le famiglie interessate dovranno presentare  domanda d’iscrizione direttamente ai doposcuola iscritti all’Albo, mentre l’eventuale richiesta di agevolazione tariffaria per l’anno scolastico 2019/20 dovrà essere presentata al Comune, Settore scuole, ufficio rette (via Pirandello, 12)  dal 15 maggio al 31 luglio, previo appuntamento telefonico (a partire dal 7 maggio, contattando il numero 0542 602178).

Ulteriori informazioni su requisiti e modalità per richiedere l’agevolazione tariffaria sono disponibili nel sito web del Comune di Imola all’indirizzo

http://www.comune.imola.bo.it/scuola-formazione/diritto-allo-studio/tariffe-agevolazioni-contributi/agevolazioni-tariffarie.