Imola. Una partita di calcio sospesa dall’arbitro per una rissa così violenta che due giocatori sono stati ricoverati al Pronto soccorso.

E’ accaduto sabato 4 maggio verso le 17.15 quando i carabinieri sono intervenuti d’urgenza presso il centro sportivo “Nicola Calipari” dove, una partita di calcio tra due squadre della categoria “Juniores Provinciali 19”,  fra Tozzone Pedagna e
Crevalcore, valida per il girone B del campionato Juniores Provinciale Bologna, è stata sospesa a causa di una lite violentissima tra alcuni giocatori.

La brutalità dei fatti è costata cara a due giocatori del Tozzona Pedagna che sono stati medicati dai sanitari del 118 del Pronto Soccorso di Imola per una serie di fratture al volto. Un 18enne è stato giudicato guaribile in 40 giorni, mentre un 19enne se l’è “cavata” con una prognosi di giorni 19.

I militari dell’Arma, al momento, stanno ricostruendo i fatti.