La conferenza stampa di fine lavori

Imola. La colazione per chi dona il sangue non è più possibile consumarla lontano dal Centro raccolta sangue. Una modifica della legge nazionale ha quindi reso necessario un intervento per creare lo spazio ristoro post donazione accanto al luogo dove si dona. In particolare è stato ristrutturato il padiglione 6 del presidio Lolli di Imola ricavandone la nuova area ristoro e una sala riunioni per l’Avis comunale di Imola. Fino ad ora tale ristoro (composto da caffè, thè, cappuccino a scelta e una pasta dolce e salata) poteva essere consumato presso un bar convenzionato nei pressi dell’ospedale vecchio, ma visto il naturale indebolimento fisico dovuto al gesto della donazione di sangue e volendo evitare possibili incidenti , si sono rese necessarie determinate modifiche strutturali alla sede. A tale scopo l’Avis di Imola e l’Ausl hanno deciso che l’area ristoro poteva essere allestita al primo piano del padiglione 6 utilizzando una parte della sala riunioni e prevedendo che l’accessibilità deve avvenire tramite ascensore.

Si è quindi individuata una soluzione finanziaria, che ha visto l’impegno dell’Azienda sanitaria nella messa a norma dell’edificio installando un ascensore e l’Avis nel restauro della porzione del fabbricato adibito a corridoio e sala riunione. Inoltre, considerato che l’Avis paga un canone di locazione all’Azienda sanitaria per l’utilizzo di tutto il primo piano, si è convenuto che il costo dell’installazione dell’ascensore sia anticipato dall’Avis quale canone di locazione per un numero di anni congruo a recuperare tali costi.

I lavori di ristrutturazione hanno avuto una durata di circa tre mesi con un costo complessivo dell’intervento di 108.000 euro, di cui 58.000 euro seguiti dall’Ausl di Imola realizzati in due stralci funzionali e 50.000 euro seguiti dall’Avis di Imola.

L’Avis di Imola ha sostenuto le spese tecniche ed il costo dei lavori di realizzazione della sala riunioni Avis e degli arredi dell’area ristoro, in particolare progettazione, pratica antisismica, pratica per la Soprintendenza, lavori per la sala riunioni, eseguite dall’arch. Fabrizio Castellari. Inoltre il ripristino del soffitto a botte con rasatura e aggiunta delle cornici e attrezzatura per eventuali mostre; gli impianti di illuminazione, amplificazione e video proiezione; il rifacimento del pavimento; gli arredi per area ristoro; le porte d’ingresso all’area uffici e all’area ristoro e sala riunioni; l’eliminazione della porta d’ingresso in cima alle scale non ritenuta idonea per la sicurezza.

L’intervento dedicato alla realizzazione della nuova area ristoro e ai servizi ad essa correlati per un costo di 42.000 euro è stato aggiudicato dall’Azienda Usl di Imola alla ditta “Consorzio opera costruzioni generali” di Imola effettuando lavori per la realizzazione del vano ascensore nei locali precedentemente occupati da un ambulatorio medico al piano terra e da un ufficio al primo piano; installazione di un elevatore che servirà il piano terra e il primo piano rendendo il Padiglione 6 accessibile ai diversamente abili, contribuendo anche a migliorare la fruizione dell’area ristoro da parte dei donatori, senza dover utilizzare le scale, evitando così il pericolo di trauma post donazione; creazione di un ambulatorio dedicato alle visite di idoneità per i donatori in sostituzione di quello utilizzato per ricavare il vano ascensore; creazione del vano divisorio tra area ristoro e sala riunioni.

Sono stati eseguiti, inoltre, ulteriori lavori manutentivi, per un importo di 16.000 euro, nei quali sono state realizzate opere di adeguamento dei servizi generali del punto raccolta sangue come la creazione di un bagno per disabili, la sostituzione di alcune porte, il rifacimento impianti elettrici e idrici, l’opere di imbiancatura estensione della rete di trasmissione dati.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Imola ha contribuito con 10.000 euro a finanziare in parte le spese sostenute dall’Avis di Imola. La Società Sacmi ha contribuito all’allestimento della sala riunione con 54 poltrone.

INIZIATIVE AVIS COMUNALE DI IMOLA
Tutela della salute
• Somministrazione gratuita di 357 vaccini antinfluenzali ai donatori di sangue.
Sportive
• Corri con l’ AVIS, gara podistica con oltre 2500 partecipanti.
• Sprinta con l’ AVIS, gara di corsa di velocità rivolta alle scuole medie inferiori.
• Biciclettata Ambientalista, pedalata rivolta a tutti per promuovere la tutela dell’ambiente.
• Sciaza cun l’ AVIS, torneo misto di beach volley che si svolge al Molino Rosso.

Artistiche
• Gocce di Musica, concorso musicale rivolto a giovani band emergenti, il cui obiettivo è promuovere il valore della solidarietà attraverso i testi e la musica. In palio € 1100.
• Aspettando Gocce di Musica, concorso rivolto a grafici imolesi per la realizzazione del logo del concorso musicale. In palio € 200.
• Il Calendario della Solidarietà, rivolto a studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Imola in collaborazione con Legacoop.

Culturali
• Diplòmati con l’AVIS : 11 Borse di studio del valore di 300 euro agli studenti diplomati presso gli istituti imolesi.
• Rassegna Dialettale, 4 commedie in dialetto romagnolo al Teatro comunale dell’ Osservanza.
• Gite sociali : Budapest, Praga, Siviglia, Amsterdam, Torino, EXPO Milano, Lago di Garda.

I numeri dell’Avis Imola