Il maestro Massimo Mercelli

Al prestigioso Teatro alla Scala di Milano, il maestro Massimo Mercelli, domenica 19 maggio alle 20, si esibirà con i Cameristi della Scala e Andrea Manco, primo flauto del Teatro alla Scala, diretti da Wilson Hermanto, in un programma dedicato al flauto che include l’esecuzione di due brani in prima assoluta, uno di Michael Nyman ospite in sala e l’altro di Krzysztof Penderecki.

Il concerto sarà anche occasione per festeggiare il sessantesimo compleanno del maestro Massimo Mercelli, che da circa quarant’anni calca i palcoscenici del mondo con importanti orchestre e con un repertorio che vanta innumerevoli dediche e collaborazioni con i maggiori compositori viventi: da Penderecki a Nyman, da Glass a Gubaidulina, da Bacalov a Morricone fino a Richard Galliano.

Il programma del concerto del 19 maggio proporrà pagine di Johann Sebastian Bach (Suite n. 2 in si min. BWV 1067 per flauto, archi e basso continuo), Giovanni Sollima, Ciaikovskij (“Souvenir de Florence“ in re magg.),Krzysztof Penderecki (Sinfonietta per flauto e archi prima esecuzione assoluta) e Michael Nyman (Concerto per flauto n. 2 prima esecuzione assoluta).

La Sinfonietta per flauto e archi di Krzysztof Penderecki è una nuova versione di un brano omonimo, che il compositore polacco ha ripreso in mano pensando proprio alla celebrazione del sessantesimo compleanno di Mercelli.

Il Concerto per flauto n. 2 è invece un nuovissimo brano che prende origine dalla colonna sonora che Michael Nyman ha scritto per il documentario della Bbc sul terremoto in Armenia del 1988, e che ha poi pubblicato nell’album ‘Out of The Ruins’. “Il concerto è costruito su uno schema di sette note basse – spiega il compositore e pianista inglese – ed è disegnato per adattarsi alla lirica e all’espressività del flauto di Massimo Mercelli. Anche il concerto per flauto n 1 l’ho composto per Massimo; si tratta di un lavoro più lungo che esplora altri aspetti virtuosi della sua tecnica”.