Spett. redazione,
Sono Giulio Albertini, ho 50 anni, sposato, vivo e lavoro a Lugo. Sostengo la candidatura a sindaco di Davide Ranalli e sono candidato al ruolo di consigliere comunale nella Lista ‘Insieme per Lugo’. La mia disponibilità politica deriva da due fattori dominanti: principalmente dalla mia personale percezione di rendere la vita dei residenti e dei lavoratori della comunità lughese meno fisicamente e psicologicamente stressante ed economicamente onerosa e di massimizzare nel Comune tutti quegli elementi che la rendano più comoda, attraente, competitiva, rispettosa e funzionale alle condizioni di ogni cittadino. L’altro elemento che mi spinge a darmi questa disponibilità personale, a dispetto della mia condizione fisica non ottimale, è l’ambiente giovanile, intraprendente e guidato da un forte spirito di responsabilità, che ho subito trovato in Davide Ranalli e tra i componenti della Lista a cui appartengo. Ma il vero motore che ci sostiene e che, secondo me, deve alimentare qualunque amministratore locale è costituito dalla passione sia per la terra in cui si vive, con tutti i suoi caratteri, i suoi patrimoni storici, ambientali e manifatturieri, sia dalla necessità di gestire meglio ciò che non funziona. Potrei aggiungere altre cose, ma la mia abitudine è quella di parlare dei dettagli lacunosi dopo averli osservati bene. Sono convinto che, alla fine, il valido gestore del territorio deve saper imparare dal passato, fare per il presente e architettare per sostenere il futuro.

(Giulio Albertini)