Borgo Tossignano (BO)

Domenica 26 maggio saremo chiamati al voto per il rinnovo del Parlamento Europeo, ma anche per molte amministrazioni comunali. Nel circondario imolese sono chiamati al voto i cittadini di Castel San Pietro Terme, Medicina, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice, Mordano, Castel Guelfo e Dozza.
Abbiamo intervistato i candidati alla carica di sindaco di questi comuni. Le pubblicheremo giorno per giorno iniziando oggi con Borgo Tossignano.

 

GLI INTERVISTATI (in ordine alfabetico)

Mauro Ghini

Mauro Ghini: “Sono nato a Imola nel 1971, da sempre residente a Borgo Tossignano. Spostato dal 1993, padre di 3 figli. Lavoro come Meccatronico dal 1987 nella azienda di famiglia a Borgo Tossignano. Sono attualmente vicesindaco con 5 anni di esperienza amministrativa”.

 

 

 

Sara Manzoni

Sara Manzoni: “Ho 28 anni, sono nata a Ravenna e ho deciso di trasferirmi a Borgo Tossignano per amore. Vivendo il paese me ne sono innamorata anche grazie alle bellezze naturalistiche che offre. Così dopo la laurea e varie esperienze lavorative nel settore di cui mi occupo, ho deciso di aprire la mia attività in paese. Mi occupo di servizi agli immobili, amministrazioni condominiali e consulenze legali. La politica mi ha sempre appassionata e vista la mia passione per la lettura, ho letto molto al riguardo. Non ho precedenti esperienze politiche ma vorrei contribuire con le mie idee e competenze a cambiare in meglio una politica che non condivido”.

 

Brigida Miranda

Brigida Miranda: “Ho 37 anni, sono laureata in Scienze internazionali e Diplomatiche, giornalista e consulente politica, convivo. Negli ultimi cinque anni sono stata consigliera comunale a Castel Guelfo di Bologna per la lista ‘La Tua Castel Guelfo’, componente dell’Assemblea del nuovo Circondario imolese, presidente della Commissione Statuto”.

 

 

 

LE DOMANDE

Liste che la sostengono
GHINI
: “Le liste che hanno confermato il sostegno sono il Partito Democratico e Italia in Comune”.
MANZONI: “Sono candidata sindaco con il Movimento 5 Stelle e siamo gli unici a presentarci con un simbolo in un comune in cui si presentano oltre a noi due liste ‘civetta’ supportate in realtà dai ‘partitoni’”.
MIRANDA: “La lista ‘Patto civico – Per Borgo Tossignano’ è sostenuta da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia”.

Tre priorità per il suo paese
GHINI
: “Priorità? il paese è una continua priorità, anche nelle più piccole banalità quotidiane dovendo fare i conti con bilanci sempre più stringenti. Un bravo amministratore, come un buon padre di famiglia, deve fare ogni giorno delle scelte ma ha la fortuna di essere mai solo nel decidere”.
MANZONI: “Io e la mia squadra vogliamo prima di tutto cercare di amministrare oculatamente le risorse del nostro Comune così da creare quei margini che fino ad oggi non sono stati ricercati. Successivamente vogliamo concentrarci sui progetti a costo zero, attuabili fin da subito nel nostro Comune, chiedendoci perchè mai posti in essere dalle precedenti amministrazioni. Le nostre priorità sono la tutela dell’ambiente e la valorizzazione del nostro territorio, la sicurezza e lo sviluppo culturale e turistico, anche se per noi ogni punto del nostro programma ha la medesima valenza vista la varietà e vastità delle problematiche che riguardano il nostro Comune”.
MIRANDA: “Ritornare ad amministrare nell’ottica della ex Comunità montana programmando le politiche tra i Comuni di Vallata e associando i servizi solo in questo ambito peculiare; va creato un ufficio associato dedicato alla Europrogettazione.
Pretendere, in ogni sede, centralità per i territori di Borgo Tossignano e della Vallata. Portiamo al centro scuola e cultura, ma anche turismo ed eventi, aprendo un tavolo di confronto con la Città metropolitana e Regione per portare in Vallata una scuola superiore o un istituto professionale secondo le vocazioni del territorio, e tessendo sinergie con il mondo universitario per alimentare il turismo scientifico e di ricerca.
Sicurezza e legalità al centro attraverso politiche di contrasto ai fenomeni di criminalità, di degrado urbano, di vandalismo. La sicurezza deve essere intesa secondo una accezione ampia, che spazia dalla sicurezza stradale al rispetto delle basilari regole di convivenza civile, dal contrasto alle dipendenze, alla gestione e al superamento del disagio sociale”.

Principali differenze con gli altri candidati
GHINI
: “Sicuramente l’esperienza di questi 5 anni e solidi radici sul territorio”.
MANZONI: “Rispetto al candidato sindaco Mauro Ghini, già vicesindaco nell’attuale amministrazione, io e la mia squadra pensiamo di poter affermare di essere liberi di amministrare guardando ciò che sono realmente le esigenze dei cittadini. Ci chiediamo infatti perchè la giunta a guida Pd non si sia mai schierata ad esempio contro la scelta del partito sul progetto di ampliamento della discarca e sul relativo e dimostrato inquinamento ambientale a nostro dire argomento che riguarda la salute di tutti! Anche la loro; oppure ancora perchè la giunta non si sia mai battuta per rivedere le tariffe Tari nel nostro comune, tariffe che pesano onerosamente sulle tasche dei cittadini e tra le più alte in regione, o perchè non si sia mai battuta per una gestione dei rifiuti più efficiente e meno onerosa. Questi sono solo alcuni esempi per dire che l’attuale amministrazione, essendo legata al Pd, non è libera di scegliere ciò che è meglio per il paese e sono solo alcuni dei molti quesiti obiettivi che ci hanno posto i cittadini.
Rispetto alla candidata sindaco Brigida Miranda, oltre a non condividere le sue ideologie politiche, io e la mia squadra non abbiamo molto da dire a parte che non è di Borgo Tossignano e non vive il paese nella sua quotidianità. Un punto che di certo mi contraddistingue è l’assenza di arroganza e presunzione nella mia persona nell’esporre le problematiche riguardanti il paese e l’aver deciso di attuare una campagna elettorale propositiva basata sul rispetto e sull’onestà intellettuale, perchè se si è rispettosi e obiettivi i durante la campagna elettorale lo si sarà anche successivamente”.
MIRANDA: “Siamo gli unici con proposte concrete, volte alla reale programmazione del futuro di un piccolo Comune come Borgo Tossignano. In questi anni Borgo Tossignano è stato confinato a una condizione di marginalità e subordinazione. Noi abbiamo stilato un programma per rilanciare davvero questo territorio e non soltanto per farlo ‘sopravvivere’. Si tratta di progetti realizzabili, quasi tutti a costo zero, che necessitano solo di impegno e perseveranza e, soprattutto, della presenza quotidiana dell’amministrazione sul territorio. Cosa che possiamo garantire con certezza”.

Leader nazionale preferito
GHINI
: “Nicola Zingaretti”.
MANZONI: “Alessandro Di Battista in quanto combatte contro le ingiustizie, le disuguaglianze e la corruzione. A mio avviso è anche un ottimo esempio per i giovani”.
MIRANDA: “Giovanni Toti, governatore Regione Liguria”.