Imola. Finalmente dopo che il primo bando era andato deserto, con un certo ritardo per partire all’inizio della stagione estiva, sono arrivate tre offerte per la gestione del bar all’interno del parco delle Acque minerali. Il termine per la presentazione erano le 12 del 21 maggio e le offerte economiche sono state subito vagliate nel primo pomeriggio. A presentarsi sono state Passaro Mariano impresa individuale, Eventiinriviera srls e Dfm Eventi srls unipersonale.

L’offerta economica migliore è stata proprio quella di Dfm Eventi di Imperia che ha proposto un aumento di 8100 euro rispetto a quella base, stabilita nel bando, di 8000 euro. Ora, dopo aver presentato alcune documentazioni relative alle assicurazioni e qualt’altro, Dfm potrà cominciare i lavori.

Ricordiamo che si tratterà di tenere aperto il bar per la somministrazione di alimenti e bevande e ascoltare un po’ di musica a bassa intensità. Non si potrà, al contrario di quanto è avvenuto fino a poco tempo fa, ballare e usare la pista come una discoteca all’aperto nella logica di attenuare il rumore durante le ore notturne.

(m.m.)