Imola. Lunedì 20 maggio si è svolta la commissione urbanistica del Comune dove l’assessore Massimiliano Minorchio assieme al dirigente dell’Urbanistica Bruno Marino e ad alcuni tecnici del Comune hanno illustrato il Piano Operativo Comunale (POC) che verrà presentato per una probabile approvazione il prossimo 4 giugno dal consiglio comunale.

“È stato evidente a tutti i commissari come fra il POC adottato nel 2017 con la precedente amministrazione del Pd e quello che la nuova amministrazione 5 Stelle andrà ad approvare vi siano paramenti che sono cambiati in modo consistente – sottolinea il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle -. Si passa da 899 nuovi alloggi previsti nel 2019 a 371 nuovi alloggi che si potranno realizzare, da 21.897 mq di edifici commerciali a 5.800 mq, da 8 ettari di verde pubblico a 12 ettari. Alloggi di nuova costruzione -59%, nuovi mq di edifici commerciali -74%, verde pubblico +50%”.

Cifre eloquenti. “Il nuovo POC – concludono i pentastellati – mette al centro la rigenerazione urbana aprendo la strada a una riqualificazione degli edifici già presenti ad Imola sfruttando alcuni nuovi edifici come alloggi temporanei per gli abitanti dei condomini interessati da questi lavori, un documento all’avanguardia che può diventare riferimento per tanti altri Comuni della Regione. Ringraziamo tutti i dirigenti e gli uffici che si sono impegnati collaborando assieme all’Amministrazione per progettare una città più bella e più vivibile”.