Mordano (BO). Un fine settimana entusiasmante per la Sagra dell’Agricoltura che si concluderà con il clou del “Palio dei Borghi” in programma domenica 2 giugno dalle ore 17.30.
Intanto la marcia di avvicinamento prevede per sabato 1 giugno, ore 21.30, il concerto de “Gli Taliani” per un tripudio di musica italiana.
Lo stand gastronomico aprirà alle 19 per offrire il suo menù di piatti tipici della tradizione romagnola e in contemporanea sarà aperto il bar “I cinghiali”.

Davvero ricco il programma dell’ultima giornata della Sagra, domenica 2 giugno. Si parte infatti al mattino, alle 9.45, quando al campo sportivo si ritroveranno tutti i cavalli che poi sfileranno per le vie del paese. I cavalli saranno ancora protagonisti anche nel pomeriggio, nuovamente al campo sportivo di Mordano, con la dimostrazione di slalom e giochi, mentre dalle 17.30 si comincia a entrare nell’atmosfera del “Palio dei Borghi” con il corteo storico e la sfilata dei borghi (presentata dall’inossidabile Mauro Marani), a cui seguirà alle 18 l’abbinamento dei borghi agli sponsor e ai balestrieri.

Aurora Marchesani

L’abbinamento dei balestrieri ai borghi e agli sponsor avverrà sotto gli occhi della madrina d’eccezione di quest’anno, la showgirl Aurora Marchesani. Modella, cantante e presentatrice, capace di conquistare diverse volte le copertine di Playboy, Aurora Marchesani sognava di fare la modella, anche se il suo esordio nel mondo dello spettacolo è arrivato come cantante, prendendo parte all’Accademia di Sanremo e partecipando al Festival di Castrocaro. Artista a tutto tondo, come modella è apparsa sulle riviste più patinate, ma ha anche avuto modo di collaborare con la trasmissione televisiva Mistero, in onda su Italia Uno.

Alle 18,30 continua lo spettacolo con i combattimenti medievali con armature storiche proposti dal gruppo dei Turcopoli crociati – Croce di ferro, che faranno rivivere le scene delle battaglie dell’epoca medievale, a suon di spade e scudi, mentre le emozioni proseguiranno con lo spettacolo de “Les fleurs arabic”, capaci di esprimersi attraverso stili di danza diversi.

I balestrieri di San Sepolcro

Alle 19 si fa sul serio: inizia il 36º Palio dei Borghi. La presenza dei balestrieri di Sansepolcro è la più importante novità di questa edizione. La società Balestrieri di Sansepolcro è un antico sodalizio che pone le sue radici nel rinascimento toscano e nel corso di questi anni ha saputo tramandare ininterrottamente (dal XV secolo) la tradizione del Palio della Balestra, un antico duello che li vede contrapposti ai rivali di Gubbio. Si tratta di un’esibizione che i Balestrieri riescono a organizzare in breve tempo in qualsiasi piazza, portando così in giro per le principali città italiane uno spettacolo dal sapore antico ma sempre avvincente. E soprattutto una sfida che prevede grandissima concentrazione e precisione. Ogni balestriere si posizionerà nella sua postazione accanato alla balestra fissa e con essa dovrà scoccare una freccia verso un bersaglio (chiamato corniolo) che sarà posizionato a una distanza di 36 metri, cercando di colpire il centro del bersaglio, non più grande di 3 cm. Una sfida che riserverà senza dubbio grandissima emozione. La serata di domenica si concluderà alle 21.30 con la musica offerta dai talenti locali.
Lo stand aprirà alle 12 e alle 19 per offrire il suo menù di piatti tipici della tradizione romagnola e in contemporanea sarà aperto il bar “I cinghiali”.

La Festa dello sport
Successo venerdì 31 maggio per la Festa dello sport, un pomeriggio di giochi e sport e una serata all’insegna dello spettacolo per gli alunni delle scuole di Mordano e Bubano. All’interno del campo sportivo sono stati allestiti diversi campi da gioco per diverse discipline sportive nelle quali i circa 500 ragazzi delle scuole di ogni grado si sono alternati, passando un divertentissimo pomeriggio di sport, sotto un sole estivo che finalmente ha fatto capolino dalle nostre parti.

A seguirli gli istruttori delle società sportive del territorio che nel corso dell’anno scolastico hanno svolto le stesse attività nelle ore di educazione fisica. “Ora le società sportive collaborano con noi per questa giornata all’interno della Sagra che per i ragazzi è come un saggio di fine anno ed è il perfetto connubio tra la Sagra, la scuola e il mondo dello sport. Oltretutto è un’iniziativa nata per volere degli stessi alunni, che la chiesero nel corso di un consiglio comunale dei ragazzi” spiega Silvia Ercolani, insegnante e impegnata anche all’interno dell’organizzazione della Sagra.

Erano presenti per il calcio la Acd Mordano Bubano; per il basket la Virtus Spes Vis Imola; per la pallamano il Romagna Handball; per il volley la Pallavolo Mordano; per la scherma il Circolo scherma Imola; per il rugby l’Imola Rugby; per il ciclismo la Nuova Placci 2013.

Nelle vesti di speaker, chiamato a coordinare l’alternanza dei ragazzi nelle varie discipline, il neo sindaco Nicola Tassinari, che già ricopriva questo ruolo quando era assessore allo Sport e alla Scuola.

In serata, poi, prima i ragazzi delle scuole dell’infanzia di Bubano e Mordano, poi quella della scuola secondaria di Mordano, hanno dato vita a uno spettacolo musicale. Per lo spettacolo delle secondarie si tratta di un ritorno all’interno della Sagra a distanza di due anni.

Gli sponsor di questa edizione, che hanno permesso la buona riuscita della Sagra, sono: Banca di Imola, Valfrutta, Tor Meccanica, Cecchini Service, Re.Ma.Ind., Gruppo Autogas, Lisam, Wienerberger, Folli Breeding Farm, Bmc.

Segui la Sagra >>>>