Imola. Dopo le decisioni sul Con.Ami e le relative critiche delle opposizioni, la sindaca pentastellata Manuela Sangiorgi incassa il sì del gruppo consiliare del Movimento 5 stelle.

“Siamo soddisfatti perché finalmente si è interrotto lo stallo che durava da troppo tempo sulla questione del Conami – scrive in un comunicato il gruppo del M5s-. L’approvazione del progetto di bilancio consuntivo 2018 era un passaggio fondamentale per sbloccare la situazione e per arrivare nelle prossime settimane a ragionare sulla distribuzione degli utili pari a 9,2 milioni, ricordiamo che queste risorse sono molto importanti per i bilanci dei piccoli comuni. Una decisione mossa da senso di responsabilità.
Apprezziamo l’apertura della sindaca Sangiorgi nella nomina di un CdA con figure di grande esperienza e competenza, rappresentative di territori in particolare nella scelta dell’avvocato Cardelli Nanni e della dottoressa Caroli, professioniste già proposte nelle cinquine depositate dai sindaci del Pd. Ci sono tanti temi che necessitano di azioni e decisioni urgenti che devono essere prese dal nuovo CdA di Con.Ami”.
“Fiduciosi che i vari territori si sentano rappresentati e che prevalga il buon senso – conclude il comunicato -, ora c’è la necessità di andare avanti e di lavorare per migliorare i servizi. Confidiamo che anche l’assemblea dei sindaci saprà ritrovare uno spirito collaborativo e che ogni primo cittadino saprà proporre progetti e presentare le necessità e le istanze del proprio Comune al fine di trovare assieme una risposta efficace”.

Sullo spirito collaborativo dopo l’ennesimo scontro, c’è poco da sperare bene.