Giacomo e Tiziana con due figli

Imola. Finalmente una storia a lieto fine che si può raccontare grazie all’Avis comunale della città. Si tratta della storia di Giacomo e Tiziana, giovane coppia imolese, lui donatore dal 1993 e lei che nel 2005 durante il parto di uno dei loro quattro figli ha dovuto fare i conti con una fortissima emorragia, la sua emoglobina è scesa a 4 (il valore ottimale è 12.5) e come dice Giacomo “Era più di là che di qua”.
Poi il miracolo, le vengono trasfuse 4 sacche di sangue e lei torna alla vita.

Quattro donazioni di sangue hanno salvato Tiziana, quattro sacche di sangue hanno permesso a Caterina e Marco di avere una madre, quattro sacche di sangue hanno permesso a Giacomo di avere ancora con se la sua metà, quattro sacche di sangue hanno permesso a Tiziana e Giacomo di mettere al mondo altri due  figli qualche anno dopo le trasfusioni. Il sangue non può essere fabbricato : o lo si dona o si muore.
“Dio ha fatto l’impossibile grazie al possibile fatto dagli uomini” commenta Giacomo.
“ A 18 anni farò veramente il donatore di sangue”, conclude Luca, 8 anni.