La testa di serie numero 1 Stefania Rugini

Imola. Quest’anno il grande tennis raddoppia al Tozzona Tennis Park. Non ci sarà più solamente il torneo femminile con un montepremi di 25mila dollari, ma pure un torneo maschile di buon livello (con giocatori che si posizionano circa fra la 300esima e la 400esima posizione nel mondo) con un montepremi di 3000 euro che fornirà al vincitore una wild card per un Challenge 80 a L’Aquila.

Il primo a fare i complimenti è stato Roberto Vitale, dirigente della Fit “perché è un torneo che è riuscito a raggiungere il 16esimo anno consecutivo ospitando tenniste giovani e futuribili che hanno poi ottenuto risultati eccezionali come Giulia Gatto Monticone che quest’anno è entrata nel tabellone principale di Wimbledon a giocarsela con una leggenda come Serena Williams”.

L’Amministrazione comunale era rappresentata dal vicesindaco Patrik Cavina che ha rivelato di aver cominciato a giocare a tennis proprio a La Tozzona e che porta il Patrocinio del Comune “a una macchina ben oliata alla quale siamo vicini”.

Il direttore dei “tornei”, l’ex Davisman, Massimiliano Narducci ha chiesto “al Comune di fare un po’ di più per il nostro torneo visto che coinvolgiamo tanti ragazzi e giovani. Quest’anno proporremo un doppio spettacolo. Nelle donne non abbiamo un tabellone di ‘grido’, ma preferiamo ospitare 16enni e 17enni che promettono bene come è accaduto in passato. La testa di serie numero 1 è la vincitrice dello scorso anno Stefania Rubini n°347 del mondo con al secondo posto Lucia Bronzetti al 401 e una giocatrice come la Dodin che è stata fra le prime cento del mondo, dalla quale mi aspetto molto. Poi abbiamo tante giovani da tutto il mondo: Egitto, Grecia, Brasile e l’imolese Camilla Scala che partirà come 14esima testa di serie. Per quanto riguarda gli uomini, bisogna aspettare perché le iscrizioni si chiuderanno il 16 luglio. Permettetemi di ringraziare gli sponsor e i tantissimi volontari”.

Il premio dedicato alla memoria di Domenico Dadina (applausi) quest’anno sarà assegnato a un grande campione di ciclismo come Francesco Moser portato dal sempre efficiente Nino Ceroni.

Con le donne si comincia il 15 luglio, la finale è il 21 luglio, sempre con prezzi popolari per le tribune e un punto di ristoro dove cenare efficiente. I maschi partono il 20 luglio fino al 27 dello stesso mese.

(m.m.)