imola CANTINA TRE MONTI APERITIVO IN VIGNA

Imola. Il 12 luglio a partire dalle 18.30 presso la Cantina Tre Monti di via Lola 3 si è svolta “VignAperta”, il primo aperitivo in vigna organizzato dall’azienda imolese. A partire dal tramonto 180 persone hanno varcato i confini aziendali. E’ stato possibile passeggiare lungo un percorso pensato ad hoc in mezzo alle vigne della tenuta.

Tra le soste, la Vigna Bacchilega dalla quale si produce il Vitalba, ossia l’Albana in Anfora che nel 2017 si è aggiudicata il premio dalla Wine Enthusiast come 25esimo miglior vino al mondo, e ha appena portato a casa il premio di Vino Indigeno del cuore all’Albana Dei. Lungo la passeggiata in vigna è stato possibile degustare i vini prodotti da Tre Monti, rilassarsi fra i filari e godere delle luci e dei suoni che la natura riserva al tramonto.

Il percorso è terminato nel giardino del Casolare dove il pubblico ha potuto stendersi sul prato per consumare un “Aperi-pic-nic” e coccolarsi con le note dei Deja Vu, duetto formato dalla faentina Laura Gambi e dal ravennate Luca Arniani. Di nota, i cocktail fatti col pignoletto Doppio e con l’albana frizzante Anabla’, a riprova che il vino di qualità può essere consumato non soltanto come accompagnamento a un pasto, ma anche in altre forme come ad esempio l’aperitivo e l’afterdinner. L’evento, che ha coinvolto uno staff di più di 10 persone tra operatori dell’azienda, sommelier e baristi, è stato pensato e voluto da Vittorio Navacchia, contitolare della cantina Tre Monti insieme al fratello David ed al padre Sergio, ed è stato organizzato col supporto di WineJoker.

Passione è la parola che sintetizza tutta l’energia messa in campo dai 3 WineJoker, un’energia positiva e contagiosa che ha coinvolto tutti i partecipanti alla serata. Di fatto tutti e 3 i componenti hanno primarie occupazioni al di fuori del mondo enologico, ma nel tempo libero cercano di fare network tra amici, locali e cantine per condividere il loro spirito. I WineJoker sono Alessandro Borgonovo (manager in ricerca clinica), Enrico Manzi (ingegnere acustico) e Gianluca Martini (manager del miglioramento continuo).