Per la Rubini esordio vincente agli Internazionali di tennis de La Tozzona

Imola. Stefania Rubini, numero 1 e vincitrice lo scorso anno, degli Internazionali di tennis femminili a La Tozzona, vince all’esordio in una partita non facile contro la Piangerelli per 75 64. La Rubini ha più “tennis” dell’avversaria, batte più forte, è più solida da fondo campo e va pure bene a rete, ma la Piangerelli è solida, concentrata, e piega le ginocchia fino al suolo per ribattere i colpi della numero 1 che commette qualche errore gratuito di troppo. Purtroppo la Piangerelli ha un servizio piuttosto debole, specialmente quando deve battere la seconda palla. Così nel primo set, si va al 54 per la Piangerelli che ha anche un set point, ma non lo sfrutta. Battaglia anche nel secondo set, ma alla fine prevale la forza maggiore della Rubini.

Da segnalare la Giovine che potrebbe davvero essere la sorpresa positiva del torneo e che nella serata del 17 luglio batte per 75 61 la Pigato. La Giovine è molto più alta dell’avversaria, batte con maggiore forza ed efficacia e non disdegna di andare avanti chiudendo con dritti al volo vincenti. Gran rovesci vincenti anche da fondo campo e tanta grinta, le permettono di vincere un primo set abbastanza equilibrato e di “passeggiare” nel secondo.

Per il resto, pochi problemi per le italiane Meliss e Dentoni, vincitrici rispettivamente sulla Marinkovic e sulla Urzhumova, mentre nel replay della sfida di ieri Sara Gambogi ha ancora una volta avuto nettamente ragione sulla Bozicevic (ripescata al posto della Di Sarno, costretta al forfait). Nel torneo di doppio, passa il turno la coppia Raggi-Zantedeschi, mentre nulla possono Tcherkes Zade e Tiglea contro le più quotate Bojana Marinkovic e Ioana Gaspar. Infine Camilla Scala è uscita pure in doppio.

(m.m.)