Imola. Il 4 luglio scorso è stato siglato un contratto preliminare di locazione tra Con.Ami e Inps, per destinare parte del complesso “Ex Beccherucci” a nuova sede imolese dell’Istituto Previdenziale.

Il complesso “Ex Beccherucci”, è stato acquistato dal Con.Ami a fine 2011 e successivamente il Consorzio ha effettuato nel 2014 un intervento di manutenzione straordinaria della porzione al piano terra.

I contatti con Inps sono stati avviati a fine 2017 e il contratto recentemente sottoscritto impegna il Con.Ami a ristrutturare entro due anni l’immobile “Ex Beccherucci”, a fronte dell’impegno da parte di Inps a sottoscrivere un contratto di locazione della durata di anni 6 (prorogabili di ulteriori 6 anni) al termine della ristrutturazione.

E’ stato redatto un progetto preliminare, tenendo conto delle necessità espresse da Inps, per la ristrutturazione dell’intero complesso, che prevede l’adattamento di parte del piano terra ai nuovi uffici Inps aperti al pubblico, il mantenimento di due spazi per uffici attualmente locati a Bryo Spa e alla società Obs Italia Srl e la ristrutturazione del primo piano e delle porzioni al secondo piano per uso uffici Inps e altri uffici/foresterie.

L’intervento è già stato avviato con una prima fase propedeutica di demolizione del corpo d’angolo tra la via Selice e la via Galvani concluso a dicembre 2018, per consentire il riassetto della viabilità con la riapertura del doppio senso di marcia sulla Via Selice, i cui lavori sono attualmente in corso a cura di Area Blu.

Complessivamente la superficie edificata del compendio è di circa 2300 mq, di cui circa 1500 verranno destinati alla futura sede Inps, mentre i restanti 800 mq in parte sono occupati dalle sedi delle società attualmente insediate (Obs Italia Srl e Bryo Spa) e altre porzioni verranno poste in locazione al termine dei lavori. Dal punto di vista tecnico si tratta di una riqualificazione completa degli spazi, con rinnovamento di impianti e finiture e un restyling delle facciate esterne idoneo a qualificare anche esteticamente un punto di accesso strategico dalla città per chi proviene dall’autostrada e dalla via Selice.

E’ in corso la procedura di gara per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura, con la quale verrà individuato il team per la progettazione esecutiva e direzione dei lavori e successivamente all’elaborazione del progetto esecutivo verrà bandita la gara di appalto per la ristrutturazione.

L’intervento è previsto nel piano triennale di attività del Con.Ami del triennio 2018 – 2020, con un investimento stimato di due milioni e 500mila euro.