Imola. Sono stati una dozzina gli atleti imolesi protagonisti della tappa imolese della staffetta “Insieme per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980”. La staffetta è partita sabato 27 luglio da San Marino, arrivo a Bologna previsto per il tardo pomeriggio di lunedì 29, al Pilastro, dopo essersi sdoppiata in due percorsi, uno che ha seguito il tracciato della costa romagnola e l’altro che invece ha seguito il percorso della via Emilia. Quest’ultimo ha fatto tappa ad Imola, arrivando in Municipio domenica 28 in leggero anticipo rispetto all’orario previsto delle 13.40, proveniente da Castelbolognese. Ad accoglierli, c’erano l’assessore agli Affari istituzionali Mirella Fini, che a nome dell’Amministrazione comunale ha loro portato un breve saluto ed il vice presidente del Consiglio comunale, Fabrizio Castellari.

“La commozione si rinnova pensando alla tragedia avvenuta la mattina del 2 agosto 1980 alla stazione ferroviaria di Bologna – ha detto l’assessore Mirella Fini, che ha poi aggiunto -,  il nostro pensiero è rivolto alle 85 vite spezzate, alle oltre 200 persone ferite, a quelle famiglie sconvolte da un dolore che nemmeno dopo 39 anni riesce a trovare verità, giustizia e conforto. Un senso di vuoto che ci accomuna tutti, nel rigetto totale di qualsiasi forma di terrorismo. Non ci resta che riflettere in silenzio, onorare la memoria delle vittime e trasformare il dolore per questa ferita ancora aperta, in una reazione in grado di alimentare senso civico e spirito di democrazia”.

Subito dopo, mentre gli atleti arrivati da Castelbolognese si rifocillavano, prima della partenza di quelli imolesi, vi è stato lo scambio di doni, con l’assessore Mirella Fini che ha consegnato il gagliardetto della Città di Imola alla signora Egle Balzano, del Comitato organizzatore della staffetta podistica “Insieme per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980”. Ad organizzare l’accoglienza e offrire ai podisti un piccolo ristoro, sono state, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, le società sportive imolesi Polisportiva Avis, Polisportiva Ceramica Imola e Atletica Imola Sacmi Avis. Poi, alle ore 14.10 la partenza dei nuovi componenti della staffetta, scelti fra gli atleti delle suddette società sportive imolesi, con il via dato dall’assessore Mirella Fini. Scortata da polizia, carabinieri e polizia locale, a cui è andato il ringraziamento degli organizzatori, la staffetta imolese è arrivata fino a Castel San Pietro Terme, dopo aver fatto tappa a Dozza.

Le cerimonie
Gli ulteriori momenti commemorativi sono previsti venerdì 2 agosto. Al mattino, la sindaca Manuela Sangiorgi sarà presente, unitamente al Gonfalone, alle commemorazioni organizzate a Bologna, in rappresentanza della città di Imola. Poi, nel pomeriggio alle ore 18, il Comune organizza la cerimonia commemorativa a ricordo delle vittime della strage nel “Giardino Vittime della Strage del 2 Agosto 1980” (angolo via Villa Clelia, Don Cortini e Lolli), alla quale interverranno la sindaca Manuela Sangiorgi e monsignor Giovanni Mosciatti, vescovo di Imola.