Portico di Romagna (FC). “Beata Beatrix” è il titolo di uno spettacolo che andrà in scena il 17 agosto, ore 21.30, nella torre Portinari a Portico di Romagna. Le parole saranno parte integrante della musica jazz. Un inseguirsi di parole e musiche con Giovanni Tonelli che reciterà Dante e con Pietro Rossi al violino, Gilberto Mazzotti alle tastiere, Giordano Bezzi al filicorno. Azione artistica di Marco Raggi, sculture viventi di Mavis Gardella.

Umno spettacolo che andrà in scena a Portico di Romagna, il paese di Beatrice Portinari. La morte di Beatrice segnerà per sempre l’animo di Dante. E porterà a quella mirabile costruzione letteraria che si chiama Commedia. Un cammino verso le stelle. La prima parola è Cammino. La parola che chiude le tre cantiche è Stelle.

L’azione poetica “Beata Beatrix” inizia dalla morte di Beatrice, dalla Vita Nova. Poi, dopo alcuni versi tratti dal secondo canto dell’Inferno, ecco l’apparizione di Beatrice nel paradiso terrestre. Infine, nella splendente luce del Paradiso eccola mostrare a Dante, con amorevole e sicura sollecitudine, la visione di Cristo , insostenibile per gli occhi del Poeta. Lo sguardo innamorato di Dante vede in Beatrice la bellezza assoluta. Bellezza ed armonia. L’Amore è il tramite. La bellezza è la meta.

E’ questo il messaggio che attraverso i secoli giunge a noi, con fascino inalterato. Beata Beatrix… Azione poetica di parola, arte e musica.