Castel San Pietro (Bo). Sempre più Carrera, sempre più giovani protagonisti, sempre più le frazioni in evidenza e sempre più attenzione all’ambiente: sono queste le principali novità del Settembre Castellano 2019.

Il Settembre Castellano 2019 avvia un nuovo mandato amministrativo con iniziative identitarie e di elevata qualità culturale, continuative di un rapporto profondo che lega i castellani a questa festa, organizzata e gestita da centinaia di volontari – afferma il sindaco Fausto Tinti -. E’ la festa di tutti perché in essa trovano spazio attività ed iniziative promosse dalle associazioni locali, dalle scuole, dagli operatori del tessuto economico produttivo e sociale, dalle attività commerciali del centro storico e del borgo, sapientemente coordinate dalla Pro Loco e dall’impegno costante del personale dei servizi comunali. Fra gli elementi più importanti di questa edizione, vorrei sottolineare il consolidato coinvolgimento delle frazioni e la presenza di nuove forze in campo che si impegnano a dare continuità agli eventi e perché i giovani del territorio portino avanti queste tradizioni. Per la Carrera: il consigliere delegato Andrea Dall’Olio e il nuovo presidente del Club Carrera Andrea Tozzi. Per Varignana di Notte: Mattia Scalorbi che dall’anno scorso ha preso il testimone da suo padre Mauro e da Stefano Trazzi. Per il Corpo Bandistico: il nuovo presidente Riccardo Naldi. Sono grato alle forze dell’ordine e ai volontari della sicurezza che ci aiutano a migliorare l’attenzione su questo tema, con entusiasmo e voglia di fare“.

“Su indicazione dell’Amministrazione – afferma la presidente di Pro Loco Raimonda Raggi – ci siamo impegnati a eliminare il più possibile la plastica e a utilizzare materiali biodegradabili per piatti, bicchieri, cannucce, ecc. Ricordiamo che ‘slow’ è il sottotitolo di tutti i nostri eventi. Siamo solo 70 città certificate in tutta Italia, non siamo in tanti, e questo significa un territorio a dimensione di uomo-donna-bambino-bambina, un’attenzione all’ambiente, allo ‘star bene’, un’enogastronomia che racconta le nostre radici, dai campi alle colline, e accanto al cibo le nostre tradizioni, e lo sport che diventa tradizione”.

In copertina del nutrito programma, messo a punto da Amministrazione comunale, Pro Loco, operatori economici e associazioni, gli appuntamenti dei fine settimana: Varignana di Notte (30, 31 agosto, 1 settembre); 68a Sagra della Braciola e 66a Carrera  (domenica 8), Fiera nazionale del Miele, dell’Agricoltura e dell’Enogastronomia (13, 14, 15 settembre); Osteria sul lago in Festa (21, 22 settembre). E nel corso delle settimane sono davvero tanti i momenti di spettacolo, musica, arte, solidarietà, sport, mercati, gastronomia, per tutti i gusti e tutte le età.

“La Carrera per noi è come il palio di Siena – ha esordito il consigliere Dall’Olio -. Ho avuto la fortuna di correrla e di vincerla, allora ci allenavamo di notte, c’erano incidenti, si litigava… Per fortuna negli anni la situazione è stata regolamentata, ci sono maggiori tutele e le macchinine si sono evolute”. “La Carrera l’abbiamo solo noi – ha aggiunto il presidente Tozzi -. Quest’anno abbiamo deciso di migliorare la visibilità della manifestazione puntando di più sui social, per dare in diretta i risultati delle gare e anche per far seguire la Carrera tutto l’anno, sul marketing con i braccialetti e il nuovo gadget di quest’anno: i calzetti della Carrera, e con il posizionamento di pannelli per gli sponsor lungo il tracciato, come al Giro d’Italia”.

Si parte domenica 1 settembre con le prove ufficiali, martedì 3 la seconda edizione della festa del Borgo, che mette in primo piano proprio la Carrera, tra sport e tradizione, con i team che avranno gli stand con i propri gadget, negozi aperti, punti di ristoro allestiti dagli esercenti delle vie Mazzini e Cavour, animazioni per bambini, live band, cocktail point, dj set e la speciale area dei giovani del Café della Carrera, domenica 8 le gare e il 24 in piazza la proiezione del video e la premiazione dei Carrerissimi (in caso di maltempo il 26).

Frazioni sempre più in evidenza, a cominciare dalle “anteprime” conviviali di fine di agosto. Dopo il successo delle prime tre Crapule (una nella frazione di Palesio e due nel capoluogo: al centro Bertella e in piazzale Dante), e della festa di Poggio Grande con la divertente Corrida Poggese, il prossimo appuntamento sarà mercoledì 28 agosto con la Crapula di Molino Nuovo.

Nel primo weekend del Settembre Castellano sarà la volta di Varignana di Notte (31 agosto, 1 e 2 settembre) nella suggestiva frazione collinare che presenta “la novità di una compagnia di teatro itinerante che sostituirà la corsa delle Carriole il sabato sera, animando la piazza con spettacoli e un finale pirotecnico molto scenografico – annuncia Mattia Scalorbi -. Non è stato possibile organizzare la corsa delle carriole per vari motivi, a partire dalla difficoltà di trovare ogni anno equipaggi disposti a gareggiare. Inoltre, in previsione della ristrutturazione delle ex scuole che sono all’interno del percorso, abbiamo voluto provare qualcosa di nuovo, ma per il futuro c’è la volontà di riprendere la corsa delle carriole con altre modalità. Il resto del programma è in linea con gli altri anni, con il festival di fumetti Vari.china, Musicaspinta, lo stand gastronomico, la cena con delitto di domenica sera e la navetta che porterà i visitatori dal parcheggio di via Magnani di Osteria Grande fino alla festa sulle colline.