Imola. Il settore Urbanistica-Lavori pubblici perde un altro pezzo importante. Dopo le dimissioni dell’ormai ex assessore Massimiliano Minorchio, se ne va pure il dirigente Bruno Marino.

La notizia trapelava già da giorni, quindi sono subito partite  le critiche di parte dell’opposizione. La capogruppo di Imola guarda avanti Carmela Cappello va giù dura: “Cara sindaca,  dopo Minorchio pure l’ingegner Marino da lei scelto, che però lei non ha mai stabilizzato, se ne è andato. Può spiegare ai cittadini come mai non si è attivata tempestivamente per sostituirli, evitando bruschi stop all’azione di governo e amministrativa? E come mai dallo scorso aprile quando ha cacciato l’assessore Maurizio Lelli non ha ancora trovato quasi nessuno che venga a lavorare nella sua squadra? Intanto lei si contorna di addetti alla comunicazione che però non servono per ‘venderla bene’ ai cittadini: gli imolesi non ci credono più, vogliono fatti e non belle parole. C’è un vuoto di idee, di progetti e di azioni”.

Ecco il breve comunicato della giunta: “L’architetto Bruno Marino ha rassegnato le dimissioni da dirigente dell’Area gestione e sviluppo del territorio del Comune. La sindaca Manuela Sangiorgi tiene a ringraziare l’architetto Marino per il tempo, l’impegno e il lavoro prezioso al servizio dei cittadini e del Comune. La prima cittadina imolese comunica di aver già avviato la procedura di sostituzione del dirigente, per garantire l’immediata prosecuzione del lavoro avviato dall’architetto Marino”.

Si spera che, come ha promesso, la sindaca Sangiorgi riesca a ricoprire le caselle vuote dell’Amministrazione comunale in breve tempo.

(Massimo Mongardi)