Uno spazio della biblioteca di Imola

Imola. Giovedì 12 settembre torna l’iniziativa  “Imola educa: cultura e saperi per la scuola”,  l’open day che vedrà, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, i servizi e le agenzie educative aperte alle scuole, in particolare a docenti, educatori, educatrici del territorio. Giunta alla quarta edizione, si tratta di un’occasione per conoscere i progetti, i percorsi e gli spazi che i servizi comunali e le agenzie educative, che operano in convenzione con il Comune, mettono a disposizione delle scuole di ogni ordine e grado.

Servizi comunali – Di seguito gli appuntamenti nei diversi servizi comunali, a cominciare da biblioteca comunale, archivio storico comunale, sezione ragazzi Casa Piani. L’accoglienza per i docenti avverrà nella Sala S. Francesco (via Emilia 80)  nei seguenti orari: 9.30, 10.30, 11.30, 15 e 16. Gli insegnanti possono scegliere l’orario che preferiscono senza necessità di prenotazione

Gli operatori didattici della biblioteca, della sezione ragazzi e dell’archivio storico sono disponibili ad incontrare gli insegnanti per illustrare il catalogo di offerte educative per l’anno scolastico 2019-2020. Le proposte educative che saranno presentate spaziano dalla promozione della lettura e del libro, alla storia della città, alla musica, alla letteratura, al cinema, alla scienza, con il primario intento di promuovere la conoscenza e scoprire la ricchezza del patrimonio librario e archivistico cittadino. A richiesta sarà fornito materiale illustrativo. Sarà inoltre possibile visitare gli spazi della biblioteca e della sezione ragazzi Casa Piani, la libreria francescana ed i depositi bibliografici e archivistici.

Per quanto riguarda il Ceas (Centro di Educazione alla Sostenibilità Imolese – via Pirandello, 12) il Centro propone una visita attiva della struttura. Gli insegnanti saranno accolti e guidati negli spazi multifunzionali del Ceas allestiti a fini educativi e laboratoriali, anche a misura di bambino. Nel percorso saranno illustrate e presentate le attività ed i progetti destinati alle scuole. L’open day sarà occasione per uno scambio informativo e di confronto propositivo con i docenti sulle possibili attività e programmazioni interdisciplinari.

Anche il museo San Domenico (via Sacchi, 4) si aprirà alla visita. Accompagnati dalle operatrici didattiche del Servizio educativo Musei civici, si visiteranno le Collezioni d’arte della città, il museo Giuseppe Scarabelli e gli spazi didattici (aule di arte, aula di scienza, aula di preistoria, cortile del Chiostro, sezione didattica villanoviana e sezione didattica romana) e si approfondiranno le proposte formative e le modalità organizzative e di prenotazione. Il percorso parte ogni mezz’ora (dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17), gli insegnanti possono scegliere l’orario che preferiscono senza necessità di prenotazione.

Il deposito archeologico di Sante Zennaro (via Pirandello, 12) osserverà un’apertura straordinaria sempre  dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 per una visita e una breve presentazione delle attività accompagnati dagli archeologi e dai volontari dei Musei civici.

La scuola di Musica “Vassura-Baroncini” (via F.lli Bandiera,19) aprirà i propri spazi agli insegnanti interessati a conoscere le attività previste per le scuole di ogni ordine e grado. I docenti saranno accolti dal coordinatore didattico – artistico che illustrerà loro le proposte formative e li guiderà nella visita agli spazi della scuola. Sono previsti tre turni mattutini: alle 9.00, alle 10.00 e alle 11.00 e due pomeridiani alle 15.00 e alle 16.00. Gli insegnanti possono scegliere l’orario preferito. Sarà inoltre fornito materiale illustrativo di approfondimento delle proposte, completo di informazioni dettagliate relative alle modalità organizzative e di prenotazione. La Polizia municipale (via Pirandello, 12) si rende disponibile, presso la propria sede, ad illustrare agli insegnanti i percorsi di educazione stradale realizzati per i diversi ordini di scuola.

Gli operatori dell’Area Servizi alla Persone – Scuole, nei locali dell’ex distretto (via Pirandello, 12) presenteranno il progetto di educazione alimentare e di orientamento ad un consumo consapevole e sostenibile “Noi e la Terra, la Terra e Noi”, rivolto ai bambini ed alunni delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie. Al teatro Stignani (via Verdi, 1), sarà possibile, accompagnati dal direttore del teatro e dai suoi collaboratori, visitare gli spazi didattici (Antiplatea, Ridotto, Sala Grande dello Stignani, Palcoscenico). A seguire sarà illustrata la programmazione delle attività didattiche ed il rapporto con le scuole, si approfondi­ranno le proposte formative e le modalità organizzative e di prenotazione. Il percorso ha la durata di un’ora. Sono previsti  i seguenti turni: alle 9.00, alle 10.00, alle 11.00, alle 15.00 e alle 16.00. Gli insegnanti possono scegliere l’orario preferito.

 Enti ed associazioni che operano in convenzione con il Comune – Numerose sono le proposte formulate da enti e associazioni che operano in convenzione con il Comune. A cominciare dall’Accademia pianistica (Rocca Sforzesca, Piazzale Giovanni dalle Bande Nere, 12), che apre i propri spazi per presentare progetti ed attività proposte alle scuole.

L’Archivio storico scolastico IC 2-Archivio Carducci (via Cavour, 26) presenterà ai docenti le opportunità di laboratori e attività di ricerca storica che la ricca documentazione dell’Archivio offre.

I volontari e gli astronomi dell’Associazione Astrofili Imolesi (Osservatorio “A. Betti”, via Comezzano 21) illustreranno agli interessati l’Osservatorio astronomico e le attività rivolte alle scuole.

La Banda musicale Città di Imola (via Fratelli Bandiera, 19) apre i propri  spazi per presentare progetti ed attività proposte alle scuole. In particolare il progetto “Quando la Banda passò ….”, per studenti dalla scuola dell’infanzia alla scuo­la secondaria di secondo grado con le iniziative “la Banda racconta …” e il “Concerto Interattivo”.

Il Cidra (Centro Imolese Documentazione Resistenza Antifascista e storia Contemporanea) di via F.lli Bandiera, 23 apre il museo sulla storia imolese dal 1918 al 1946 presentando i percorsi tematici,  multimediali ed interattivi e le proposte didattiche rivolte alle scuole.

Il Parco didattico Montebello (via Nuvolari,1) della scuola “Pelloni Tabanelli” sarà aperto alle visite degli insegnanti. I docenti del plesso mostreranno gli spazi didattici e illustreranno i percorsi e le attività proposte in collaborazione con gli esperti del CEAS Imolese alle sezioni/classi del territorio.

Infine lo Zoo Acquario (via Aspromonte, 19D) accoglierà i docenti per presentare progetti ed attività rivolte alle scuole, per l’a.s. 2019/20.

Crescere insieme, con le classi in movimento – Nel sito del Comune http://www1.comune.imola.bo.it/temi/mondoscuola/un-progetto-per-crescere-insieme è

consultabile la Mappa delle Agenzie, dei servizi e delle risorse formative extrascolastiche del territorio, “Un progetto per crescere insieme”, che contiene proposte e progetti  che le tante Agenzie formative del territorio rendono disponibili per le scuole ed i servizi educativi, una risorsa importante per l’arricchimento dell’offerta formativa, il coinvolgimento e la promozione dei soggetti che si identificano come parti della comunità educativa del territorio.

Le Agenzie Formative hanno nella mappa l’opportunità di rendere pubblica, esplicitare, la propria vocazione educativa, culturale, sociale e di promozione della qualità della vita, e i saperi territoriali  che rendono disponibili a fini educativi.

Con questo insieme di iniziative, strumenti ed occasioni di reciproca conoscenza il Comune intende sostenere il lavoro di rete tra istituzioni scolastiche, servizi educativi e sistema territoriale, nella convinzione che la comunità, nel suo variegato articolarsi, è un alleato ed una risorsa fondamentale  della scuola e dell’educazione.