Imola. Proseguono anche per l’anno scolastico 2019/2020 gli incontri gratuiti dedicati alle scuole materne, elementari e medie che l’Accademia Pianistica propone agli istituti scolastici della città.

I laboratori, studiati su più percorsi per rispondere alle diverse esigenze legate alle fasce d’età scolastica, hanno coinvolto lo scorso anno 579 alunni di 7 plessi che hanno partecipato sia in visita alla sede dell’Accademia all’interno della Rocca Sforzesca, sia direttamente in aula a scuola.

Per i più piccoli, a partire dai tre anni, l’Accademia propone un progetto di avvicinamento alla musica classica attraverso un percorso legato alle emozioni che essa stimola nei bambini. Per il ciclo delle elementari, oltre al progetto sulle emozioni verrà realizzato un approfondimento multidisciplinare che assocerà la musica classica a diverse identità culturali anche molto lontane dalle nostre, mettendo quindi in primo piano il valore dell’arricchimento nella diversità grazie alla provenienza internazionale degli studenti dell’Accademia coinvolti nel progetto.

Per le medie, l’Accademia rinnova l’impegno ad andare incontro alle richieste degli insegnanti con l’intento di legare il laboratorio proposto al programma scolastico in corso anche in prospettiva multidisciplinare. Tutti gli incontri proposti prevedono il coinvolgimento degli allievi dell’Accademia di diverse nazionalità.

Un progetto speciale dedicato ai bambini dell’asilo nido (0-3 anni) è condotto in via sperimentale con il Nido Scoiattolo.

Negli incontri dello scorso anno, gli alunni hanno dimostrato molta partecipazione, stimolati sia dall’innovazione del laboratorio che dalla possibilità di interagire direttamente con gli strumenti musicali e con in musicisti in un modo ludico e curioso.

Il questionario di gradimento compilato, dopo gli incontri, da parte dei maestri ha fatto riscontrare un giudizio molto positivo in merito alla partecipazione e al coinvolgimento in aula degli alunni, oltre all’apprezzamento sul valore intrinseco del progetto che abbina l’ascolto della musica classica ad un percorso di multidisciplinarietà importante anche nella funzione di apertura al dialogo con il diverso da sé. Gli incontri del nuovo anno scolastico inizieranno a partire da novembre. Gli insegnanti interessati possono prenotarsi contattando direttamente gli uffici dell’Accademia tramite mail o telefono per concordare possibili date e per valutare il laboratorio più adatto al proprio percorso didattico.

L’ Accademia parteciperà inoltre all’Open Day del 12 settembre proposto dal Comune di Imola per dare la possibilità agli insegnanti interessati di visitare la sede dell’Istituzione musicale imolese, sita all’interno della Rocca, approfondendo individualmente le peculiarità del progetto.

Sarà possibile fare le visite negli orari di apertura della segreteria : 9-13, 15-19

Angela Maria Gidaro, segretario generale e responsabile del “Progetto Scuole” dichiara: “Con questo progetto l’Accademia desidera mettersi a disposizione della realtà scolastica del territorio, mossi dalla convinzione che la musica classica possa giocare un ruolo strategico nell’educazione e nella formazione dei bambini e alunni di età scolare. L’attività laboratoriale offre anche l’opportunità per far conoscere sempre più l’Accademia come realtà internazionale aperta e vicina alla cittadinanza. Inoltre, l’approccio alla musica classica da parte di giovani e giovanissimi contribuisce con efficacia alla divulgazione e valorizzazione di un patrimonio culturale spesso non fruito dal pubblico perché non conosciuto”.