Imola. Sabato 5 e domenica 6 ottobre il Cisped (Coordinamento Imolese Sport Paralimpici e Disabilità) organizza, con il sostegno del Comune e il patrocinio del Cip (Comitato italiano paralimpico) la manifestazione dal titolo “Sport senza barriere – due giornate di sport per diversamente abili”. L’iniziativa sarà preceduta venerdì 4 ottobre da un convengo scientifico sull’attività motoria e sportiva nei diversamente abili.

Si tratta della prima edizione di questa manifestazione di eventi sportivi rivolti alle persone disabili, che saranno affiancati a momenti di approfondimento e ricreativi, allo scopo di far conoscere a tutte le famiglie imolesi, e non solo, le tante opportunità di praticare sport per le persone disabili che le strutture e le società sportive imolesi mettono a disposizione e la grande importanza che questa pratica riveste, anche nel campo dell’inserimento sociale.

La manifestazione ha raccolto l’adesione di numerose società sportive con atleti disabili da tutta la regione e da regioni limitrofe, che saranno impegnati in otto discipline: nuoto, bocce, basket, calcio, tennis, rugby, hand bike e kraw maga, una pratica di autodifesa.

L’assessore Claudio Frati si è detto “contento per questa prima edizione di sport dedicato alle persone diversamente abili. Ci crediamo, è un’iniziativa meritevole e coinvolge molte strutture del Comune”.

Domenico Camaggi ha precisato che ci saranno 100 disabili ‘amatori’ e 110 professionisti nella due giorni a Imola che è la prima in regione a fare questa manifestazione che creerà un entusiasmo enorme nei ragazzi e nei loro parenti. Ringrazio il Comune che ci mette pure un po’ di soldi”.

Saranno organizzate pure cene alla Bocciofila per i partecipanti e per i cittadini che vogliono intervenire seguite da serate musicali.