Bologna. Prima tappa bolognese per la presentazione del libro “Il giardino di Magdala”. Con l’autrice esploreremo i luoghi di Maria Maddalena tra storia e tracce del suo passaggio attraverso anche le scoperte archeologiche, per delineare il vero percorso spirituale e di vita che la religione non è mai stata in grado di raccontare. Di Paola Bizarri. Appuntamento giovedì 26 settembre, ore 18, a Palazzo Isolani in via Santo Stefano 16 a Bologna.

La sacralità della donna attraverso la storia di Maria Maddalena. “Il giardino di Magdala”, edizione Segno, è l’ultima opera di Paola Bizarri, un percorso spirituale che l’ha portata nei luoghi che furono di Maria Maddalena, e che mette in luce quello che non è mai stato detto in modo palese della vita di questa donna. La donna di Magdala, come dice nella prefazione Elena Bonvicini, è colei che per seguire il Maestro lascia la sua vita, la sua famiglia, il suo Dna, incurante dell’appellativo che le venne per secoli attribuito di prostituta.

Come spiega l’autrice Maria Maddalena non era una donna disagiata, ma una donna ricca, discendente della stirpe regale di Salomone, la recente scoperta storico archeologica dell’antica città di Magdala con il suo palazzo, sul lago di Tiberiade, in Galilea, ne è la prova inconfutabile.

L’autrice ha conosciuto negli ultimi anni Maddalena attraverso i suoi luoghi, una ricerca delle sue tracce, che spiega essere stato dapprima un bisogno personale e solo più tardi è diventata un’esigenza di condivisione.

Evento gratuito è gradita la prenotazione al numero 338.86.37.123 – www.paolabizarri.it