Imola. Area Blu cambia, in peggio per alcuni cittadini dal punto di vista economico, il servizio dei parcheggi adiacenti al centro storico. Ovvero, chi prima entrava nel parcheggi a pagamento prima delle 8 ed esce dopo le 20 senza pagare, ora dovrà pagare il biglietto.

Ecco un estratto del comunicato della società partecipata in maggioranza dal Comune di Imola guidato  dall’attuale Amministrazione pentastellata che ha ben tre addetti alla stampa mentre Area Blu ha una responsabile alla Comunicazione mentre nemmeno un addetto stampa: “Dal 1° ottobre tutti i parcheggi a pagamento di Imola, regolati da sbarre mobili, saranno attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, pur mantenendo le stesse tariffe orarie. Il piano tariffario dei singoli parcheggi resterà quindi invariato, con sosta gratuita i primi 30 minuti nei parcheggi Centro Città, Palestra Cavina e Guerrazzi e 20 minuti nei parcheggi Ortomercato e Ragazzi del ’99. L’orario di pagamento rimarrà per tutti i parcheggi dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 (escluso festivi). Ci sarà una centrale operativa attiva 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 che permetterà il costante funzionamento dei parcheggi; le sbarre mobili non verranno più alzate la sera e nei giorni festivi ma resteranno sempre in funzione. L’utente che accederà ai parcheggi fuori dagli orari di pagamento, potrà uscire gratuitamente con il biglietto recandosi direttamente all’uscita e inserendo il biglietto nell’apposita colonnina. Sarà sempre attivo un presidio di assistenza a cui l’utenza, in caso di necessità, potrà rivolgersi sia sulle casse automatiche che sulle colonnine di ingresso e uscita dei parcheggi”.

“L’obiettivo è quello di migliorare la gestione dei parcheggi rendendola più equa – spiega Area Blu – il completo presidio dei parcheggi, infatti, garantirà in primis una più corretta fruizione delle aree evitando la crescente consuetudine dell’occupazione senza titolo da parte di coloro che attualmente utilizzano le aree irregolarmente sottraendo posti auto a disposizione dell’utenza regolare. L’attivazione di una centrale d’ascolto h24 garantirà inoltre maggiore sicurezza per l’utenza in caso di necessità. I parcheggi interessati dalla modifica saranno i seguenti: Centro Città, Palestra Cavina, Ortomercato, Ragazzi del ’99 e Guerrazzi. Nei giorni precedenti al 1° ottobre verrà effettuata una capillare campagna informativa in modo da avvertire gli utenti del parcheggio del cambiamento della modalità di gestione”.