Nella foto da sinistra: Sergio Silvestrini; Silvia Carloni; Paolo Cavini; Ornella Bova; Daniele Vaccarino.

Imola. “CNA è un elemento forte in una società dove le identità sono frantumate”. Così Sergio Silvestrini, segretario generale CNA, in occasione di “CNA davanti a tutti”, la prima giornata dedicata alle adesioni del sistema. Un premio ai risultati, ai progetti e alla visione del futuro, suddiviso in quattro categorie. I rappresentanti di 29 CNA, espressione di territori e regioni, hanno ricevuto altrettanti premi dedicati, dalle mani del presidente nazionale, Daniele Vaccarino, dei vicepresidenti e di Silvestrini.

CNA Imola premiata come la migliore CNA a livello nazionale per la performance nelle politiche associative. “Il riconoscimento ottenuto è il risultato dello sforzo e dedizione che la squadra della CNA Imola ha messo in campo in questi anni per essere un punto di riferimento per il sistema economico locale, un grazie a tutti gli imprenditori che ci stanno riconoscendo con la loro vicinanza ed adesione questo impegno quotidiano che mettiamo in campo per essere sempre al loro fianco” hanno dichiarato il presidente e direttore di CNA Imola, Paolo Cavini ed Ornella Bova.

Un’occasione per chiamare a raccolta i territori, valutare il loro lavoro e condividere esperienze e risultati. Posti in piedi nell’Auditorium di piazza Armellini a Roma, sede nazionale dell’associazione, dove si è svolto l’evento. Un segnale che il sistema CNA esiste, ed è forte. I territori sono stati i protagonisti, a testimonianza di una nuova stagione e a riprova del fatto che la crisi della rappresentanza è, se non superata, per buona parte alle spalle.

Tutti i premiati del sistema CNA hanno sottolineato l’importanza di essere una squadra compatta che condivide strategie e obiettivi.