Savarna (RA). Nella serata di martedì 1 ottobre, un contadino si è insospettito osservando del fumo fuoriuscire
dal proprio terreno agricolo. In corrispondenza dello stesso, il terreno appariva smosso. L’uomo ha allertato immediatamente le forze dell’ordine. L’area, nei pressi di Conventello, poco fuori Savarna, è stata immediatamente transennata dalla polizia locale. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri, i pompieri e gli artificieri.
Hanno immediatamente effettuato un importante scavo potendo constatare che si trattava di un ordigno bellico della la seconda guerra mondiale. Nel frattempo, le strade circostanti hanno subito diverse limitazioni al traffico. All’area non è stato assolutamente consentito avvicinarsi, sebbene non vi fossero rischi per la popolazione.

L’indomani, mercoledì 2 ottobre, gli artificieri hanno fatto brillare la bomba con successo. L’operazione è durata approssimamene due ore, mentre poco dopo il traffico è stato riaperto. L’ordigno era una bomba al fosforo in fase di combustione.

(Aris Alpi)