Imola. Affrontare i problemi della filosofia è fondamentale e salutare per ossigenare lo spirito, rendere più agile la mente, più adeguata la comunicazione tra le persone. Questo lo spirito che è alla base di un’esperienza davvero singolare e coinvolgente, aperta a chi condivide questo concetto. Loro sono i “Philosophari – il pensiero in movimento” nati da un gruppo di amici molti anni fa su iniziativa di Walter Bacchilega, un uomo illuminato che viveva per la filosofia organizzando incontri nella sua cantina con dotti professori, oggi che quell’uomo non c’è più, l’esperienza continua e il gruppo si incontra settimanalmente ad ascoltare conversazioni filosofiche che affrontano i grandi temi del pensiero, in particolare (ma non solo) di quello che sostanzia la civiltà occidentale, e ne discute.

La linea guida secondo la quale viene realizzato il rapporto con la Filosofia si riassume in poche parole, ovvero “testo e contesto”, dove il testo è il filosofo da conoscere e il contesto ciò che succede intorno a lui, con riferimenti e approfondimenti di vicende storiche, arte, letteratura del suo tempo. È un modo attivo e partecipativo di fare filosofia attraverso il confronto e il dialogo, tecnica questa che la filosofia ha eletto fin dalle sue origini come strategica per la strutturazione del pensiero, seguendo il suggerimento sul quale insisteva Socrate: “Fammi vedere qual è il fondamento della tua opinione”.

Chi fosse interessato a conoscere da vicino questo gruppo imolese, può contattare:
Luciano Baroncini: lbaroncini.lb@gmail.com – cell. 334.3043614
Luciano Poli: lupo22344@gmail.com – cell. 339.3734930