Castel San Pietro (Bo). Nella notte fra martedì 15 e mercoledì 16 ottobre la torretta alta del Cassero si è illuminata con i colori rosa e azzurro per testimoniare l’adesione del Comune alla Giornata internazionale della consapevolezza sulla morte perinatale, che si è tenuta il 15 ottobre (Babyloss Awareness Day). L’iniziativa è stata organizzata in sedici regioni italiane, in simultanea con cinquanta paesi in tutto il mondo,  dall’associazione CiaoLapo onlus, da tempo presente a Castel San Pietro Terme con iniziative e incontri tenuti al Giardino degli Angeli e al Cassero Teatro Comunale.

Scopo della manifestazione era sensibilizzare l’opinione pubblica su un evento che colpisce una donna in gravidanza ogni sei e che incide profondamente sul benessere bio-psico-sociale delle coppie e delle famiglie. Inoltre è stata l’occasione per divulgare la conoscenza dei fattori di rischio modificabili per ridurre le morti perinatali evitabili, e far conoscere le attività dell’associazione, che copre quasi tutto il territorio nazionale.

Il rosa e l’azzurro sono i colori simbolo in tutto il mondo di questa iniziativa. Dal 2006 CiaoLapo si occupa di prestare assistenza alle famiglie colpite dalla morte di un bambino durante la gravidanza e dopo la nascita, promuovendo la ricerca e le attività di prevenzione e di sensibilizzazione sociale. In questi dodici anni di attività ha offerto sostegno a più di cinquemila famiglie, e formato oltre ottomila operatori sugli aspetti psicologici e psicosociali dell’assistenza al lutto in gravidanza. Durante la giornata del 15 ottobre i volontari hanno portato all’attenzione dei loro concittadini e delle famiglie coinvolte il tema del lutto perinatale nelle sue molteplici sfaccettature.

Info: www.ciaolapo.itinfo@ciaolapo.it  – www.babyloss.info